Condividi

E’ morto don Vittorio Lauri, parroco di Marrucheti. Aveva 84 anni, 57 dei quali vissuti da sacerdote

E’ morto don Vittorio Lauri, parroco di Marrucheti. Aveva 84 anni, 57 dei quali vissuti da sacerdote

Questa sera alle 21 veglia di preghiera, venerdì 6 marzo alle 15 le esequie

Il Vescovo Rodolfo e tutta la comunità diocesana annunciano il decesso di don Vittorio Lauri, sacerdote della diocesi di Grosseto, parroco di Marrucheti.

Aveva 84 anni, 57 dei quali vissuti come prete.

La morte gli è venuta incontro questa notte all’ospedale Sant’Andrea di Massa Marittima, dove don Vittorio era ricoverato da alcuni giorni per il riacutizzarsi dei suoi problemi di salute.

Nel corso della giornata la salma sarà trasferita nella chiesa parrocchiale di Maria SS. Ausiliatrice a Marrucheti, dove sarà allestita la camera ardente.

Questa sera alle 21 si terrà una veglia di preghiera, a cui sono invitati i sacerdoti

Le esequie saranno celebrate venerdì 6 marzo alle ore 15 nella chiesa parrocchiale di Marrucheti. La tumulazione, per espressa volontà di don Vittorio, avrà luogo nel cimitero del paese.

“Il Signore ha chiamato a sé un sacerdote ed un uomo buono, generoso, evangelicamente bambino – dichiara il vescovo – La sua è stata una presenza operosa nella nostra Chiesa e caratterizzata sempre da docilità e delicatezza d’animo. Siamo grati a Dio di avercelo donato, grati per il bene che Egli ha operato attraverso il suo servizio di sacerdote e di credente.

Esprimo un grazie dal profondo del cuore anche alla famiglia di amici che si sono presi cura di lui nei momenti in cui la salute lo ha provato e durante le degenze negli ospedali e a tutta la comunità di Marrucheti per le attenzioni e le premure nei suoi riguardi”.

 

Dati biografici

Don Vittorio era nato l’11 novembre 1931 a Pavia. Il 7 aprile 1957 era stato ordinato diacono e il 29 giugno di quello stesso anno aveva ricevuto l’ordinazione presbiterale.

Dopo un periodo trascorso come vice parroco a Castiglione della Pescaia e come parroco a Montorsaio, nel 1967 Mons. Primo Gasbarri lo nomina parroco della parrocchia Maria SS. Ausiliatrice di Marrucheti.

Nel 1977 parte come missionario “fidei donum” per il Perù, dove rimane fino al 1984 prestando il suo servizio nella Prelatura di De Hari Ancash.

Rientrato in Italia, per un anno è canonico della Cattedrale, incarico a cui rinuncia nel 1985 per accettare la nomina, da parte di Mons. Adelmo Tacconi, a Parroco della Parrocchia Maria SS. Ausiliatrice di Marrucheti. Nel 1988 viene nominato Parroco della Parrocchia di San Giovanni Battista in Campagnatico e amministratore parrocchiale di Marrucheti.

Nel contempo Mons. Tacconi gli affida anche l’incarico di direttore dell’Ufficio diocesano missionario.

Nel 2000 viene nominato vicario foraneo della zona pastorale Ombrone-Bruna.

Nel 2004 rinuncia al servizio di Parroco di Campagnatico e torna Parroco a Marrucheti, comunità nella quale ha prestato il suo servizio fino a poche settimane fa.

Don Vittorio era affiliato alla Comunità dei Figli di Dio di don Divo Barsotti.