Condividi

Serra club, studenti protagonisti del concorso diocesano con 300 elaborati

Serra club, studenti protagonisti del concorso diocesano con 300 elaborati

Da Grosseto I premio nazionale per Maria Chiara Vecchieschi e terzo posto per l'opera pittorica di Chiara Bocci

Sono stati 300 tra temi, disegni e elaborati multimediali  i lavori realizzati dagli studenti delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del territorio diocesano per il concorso annuale del Serra Club. Una bella partecipazione e un’elevata qualità dei lavori, come dimostra il fatto che il tema di Maria Chiara Vecchieschi, studentessa della scuola media «Galilei» dell’Istituto comprensivo Grosseto 6, si è aggiudicato anche il primo premio a livello nazionale, nella sezione scuole secondarie di primo grado, mentre l’opera pittorica di Chiara Bocci, studentessa della scuola media di Gavorrano, ha ottenuto il terzo premio del concorso nazionale.

Gli alunni delle scuole primarie e della media si sono misurati con la traccia: «Proviamo a rappresentare e a raccontare la vita: di quali valori e di quali figure non faresti a meno?», mentre i ragazzi degli istituti superiori sono sono confrontati con la traccia: «”Uomo dove sei?” (Genesi 3,9). L’uomo contemporaneo vive come se non si appartenesse, come se non fosse suo il corpo, il creato. Ti sei mai chiesto, invece, qual è il tuo cammino di vita e come scegli di stare al mondo?» Tematiche complesse, che hanno messo gli studenti come davanti ad uno specchio per indagare se stessi e l’animo umano, la vita nelle sue molteplici sfaccettature, ciò che muove il cuore e la mente dell’uomo.

Venerdì 15 maggio nella sala San Paolo del seminario vescovile si è tenuta la festa delle premiazioni, alla presenza del vescovo Rodolfo e del rettore del seminario, don Gian Paolo Marchetti, con tanti studenti, famiglie, insegnanti che hanno preso parte al momento.

Il vescovo ha tenuto a sottolineare il dono per la Chiesa di Junipero Serra, l’apostolo della California, a cui si devono i nomi di importanti città degli Stati Uniti. Junipero era un sacerdote e un frate francescano. Spagnolo (era nato a Petra nel 1713), è morto nel 1784 a Monterrey, negli Stati Uniti, dopo una vita donata nell’apostolato e nella missione evangelizzatrice. A settembre sarà canonizzato, dopo che nei giorni scorsi il Papa ha firmato il decreto di canonizzazione. Dalla sua esperienza è nato il Serra club, movimento internazionale a servizio della Chiesa, il cui scopo principale è sostenere le vocazioni al sacerdozio e alla vita consacrata attraverso la preghiera, l’amicizia e ogni altra attività. In diocesi è attivo il club 483, che fa parte del distretto 171 Toscana sud-Umbria. Il Serra è presieduto da Alietta Meoni, mentre l’assistente è don Gian Paolo Marchetti.

Ecco tutti i nomi dei vincitori del concorso di quest’anno:

Settore letterario

Scuola primaria: Maria Luce Galdi (primaria di Ribolla); Sara Zona (primaria paritaria Sant’Anna); Katerina Pytel (Ribolla)

Scuola secondaria di I grado: Daniele Andolfi (Pascoli, Grosseto); Ginevra Mazzetti (Pascoli, Grosseto), Maria Chiara Vecchieschi (Galilei, Grosseto).

Scuola secondaria di II grado: Elsa Pollicino (liceo delle scienze umane Rosmini), Benedetta Cerboni (liceo classico paritario Chelli), Elisa Novello (Isis Fossombroni).

Settore artistico

Ex aequo tra Rebecca Goffredo (primaria paritaria Sant’Anna) e Chiara Bocci (media Galilei)

Settore multimediale

Sofia Mucciarelli-Giulia Bartalini (Itc Fossombroni)

Per saperne di più sul Serra Club: www.serraclubitalia.com

Galleria