Condividi

Verso San Lorenzo 2015: al Cassero il film “Sei vie per Santiago”

Verso San Lorenzo 2015: al Cassero il film “Sei vie per Santiago”

Serata di cinema per accendere "Una luce per Aleppo" grazie alla collaborazione tra Diocesi e Muramonamour

Anche il Cassero Senese di Grosseto domani sera accende “una luce per Aleppo”. Domani, sabato 25 luglio, la programmazione del cinema all’aperto di Muramonamour ospita infatti un prezioso documentario fresco di uscita, “Sei Vie per Santiago”, e lo propone in collaborazione con la Diocesi di Grosseto.

Il vescovo Rodolfo sarà presente in sala per rinnovare il suo appello alla solidarietà verso il dramma della Siria e di Aleppo nel cammino di avvicinamento alle celebrazioni laurenziane.

Mentre la nostra comunità si avvia sempre più speditamente verso le feste di San Lorenzo, patrono della città e della diocesi di Grosseto, il vescovo Rodolfo invita tutti “a coinvolgersi nella festa: umanamente e spiritualmente”. Come già lo scorso anno, la riflessione sulla figura del diacono Lorenzo ha aperto la strada a due iniziative di solidarietà che impreziosiscono di ulteriore significato le celebrazioni del patrono. Da un lato la “Raccolta di San Lorenzo” in generi alimentari non deperibili che la Caritas distribuirà a chi è nel bisogno e che avrà luogo l’8 agosto nei supermercati Conad e Simply (via Einaudi e Scansanese) e nell’ingresso del palazzo vescovile, oltre che l’8, anche il 9 e la mattina del 10 agosto. Dall’altra “Una luce per Aleppo”, iniziativa per tenere viva l’attenzione sul dramma che sta vivendo la città-martire della Siria.

“Qualche mese fa – scrive il vescovo nella lettera inviata alla Diocesi – a Grosseto abbiamo avuto alcuni incontri con padre Ibrahim Alsabagh, francescano e parroco di Aleppo. La sua testimonianza ci ha coinvolti. A favore della gente che sta perdendo tutto ed è continuamente a rischio della vita si è mossa una gara di solidarietà che ha mostrato il cuore generoso di tanti a Grosseto e in Diocesi”. Il vescovo desidera che quella luce continui ad essere alimentata di attenzione e di speranza.

Con questo stesso spirito è nata anche la serata di sabato 25 luglio al Cassero, grazie alla collaborazione preziosa tra la Diocesi e Muramonamour. Attraverso la proiezione del film “Sei Vie per Santiago” sarà possibile coinvolgersi in una riflessione sulla dimensione spirituale del vivere e su come la fede possa rendere più splendente l’umanità di ognuno. La serata offrirà inoltre al vescovo Rodolfo l’occasione per rinnovare il suo appello per Aleppo.

Il film “Sei Vie per Santiago” è un documentario scritto e diretto da Lydia B. Smith. Nelle sale italiane è uscito il 4 giugno scorso, distribuito da Cineama. Si tratta di un film autobiografico e itinerante perché la stessa regista ha vissuto l’esperienza del Cammino verso il santuario di Santiago di Compostela. Per molti secoli la gente ha viaggiato dalla Francia fino a Finisterre, la fine del mondo allora noto, lungo il Cammino di Santiago. Chi come pellegrino per fede, chi alla ricerca di una propria crescita spirituale ed interiore. Non è assolutamente un’impresa semplice, e nonostante questo solo nel 2010 più di 270.000 persone hanno tentato questo arduo ma meraviglioso cammino di cinquecento miglia. “Sei Vie per Santiago” è un’esperienza di immersione totale che cattura e racconta le prove e le difficolta che sei moderni pellegrini affrontano durante l’antico percorso del Cammino di Santiago. I protagonisti del film sono persone di diversa età (dai 7 ai 73 anni), nazionalità, cultura e costumi. Per ognuno di loro il Cammino rappresenta qualcosa di diverso, ma per tutti è una sfida che affrontano per cambiare se stessi. Ingresso in sala dalle 21,45; inizio del film alle 22; ingresso (posto unico) 5 euro. Come ogni sera porte aperte al Cassero già dalle 19 con il bar e punto ristoro aperti fino a tardi con le specialità delle Officucine Doppio Zero. Info www.muramonamour.com e pagina Facebook Muramonamour.

Leggi la lettera del vescovo per San Lorenzo

Scarica la scheda del film