Condividi

L’Anno giubilare della Misericordia porterà in dono nuovi confessionali in Cattedrale

Progettato un nuovo allestimento interno più corrispondente alle esigenze dei fedeli

L’anno giubilare della Misericordia, che in Diocesi si aprirà ufficialmente il prossimo 13 dicembre, porterà, inoltre, in dono a tutta la comunità cristiana nuovi confessionali in Cattedrale.

“Il Capitolo – spiega ancora don Franco Cencioni, che dello stesso Capitolo è il proposto – in accordo con il Vescovo ed in previsione del Giubileo, desiderando offrire ai fedeli migliori condizioni ambientali per accostarsi al sacramento della Riconciliazione, ha ipotizzato di rendere i confessionali, collocati nelle cappelle poste sulle due navate laterali del Duomo, più praticabili e più riservati”.

Senza naturalmente toccare l’opera architettonica del marmoraro lucchese Domenico Jardella, è stato tolto l’allestimento ligneo interno e ne è stato progettato uno nuovo dall’architetto Barbara Fiorini, più corrispondente alle esigenze attuali. Il progetto è stato presentato alla Soprintendenza e nei giorni scorsi è stato portato anche all’interno della commissione diocesana per l’arte sacra.

“Crediamo – conclude don Franco –di offrire in questo modo un servizio adeguato ai fedeli, che oggi desiderano per la Confessione la possibilità di un rapporto meno mediato con il sacerdote. Si tratta naturalmente di un investimento importante e significativo anche sul piano economico, per questo – come accaduto per la ripulitura della facciata – faccio appello alla generosità di tutti coloro che vorranno e potranno collaborare per contribuire a sostenere l’intervento. Anche in questo modo si sostiene il processo di valorizzare la Cattedrale come principale luogo di culto e di fede della nostra Chiesa diocesana”.