Condividi

Religion Today: a Nomadelfia il festival internazionale di cinema delle religioni

Religion Today: a Nomadelfia il festival internazionale di cinema delle religioni

Dal 19 al 21 Novembre tre giorni di proiezioni e dibattiti con 200 studenti delle scuole superiori del territorio

Dal 19 al 21 Novembre si tiene a Nomadelfia “Religion Today”, il festival internazionale e itinerante di cinema delle religioni per una cultura della pace e del dialogo tra persone, popoli, fedi e culture.

Giunto alla sua diciottesima edizione, il festival quest’anno ha per tema “Questioning God. Il dubbio e la fede” e si svilupperà attraverso un “viaggio nelle differenze”: di culti, credenze, visioni del mondo, ma anche di stili e linguaggi, per un mutuo arricchimento nel confronto e nella conoscenza reciproci.

A questa edizione del festival parteciperanno le scuole superiori di Nomadelfia e Grosseto per un totale di 180/200 giovani a giornata.

Ogni giorno il tema generale sarà declinato attraverso temi particolari: “Migrazioni e integrazione” giovedì 19 novembre; “Padri e figli” venerdì 20 e “Le conseguenze della guerra” sabato 21 novembre. Oltre alla proiezione di alcuni corti legati alle tematiche scelte, ogni giorno lo stessa tema sarà oggetto di un confronto diretto con realtà e persone che concretamente lo sperimentano. Sarà così che, giovedì 19 gli studenti potranno incontrare un gruppo di profughi accolti dalla diocesi di Grosseto nell’ex asilo di Batignano, venerdì 20 con la comunità di Nomadelfia, dove la fraternità è legge ed infine, sabato 21, con Rondine-Cittadella della Pace, esperienza internazionale di convivenza tra giovani studenti di diverse confessioni religiose e culture, di popolazioni spesso in conflitto, dove si studia la cultura del dialogo per tradurlo in esperienze e sentieri di pace.

Per saperne di più sull’esperienza di Nomadelfia: www.nomadelfia.it

Scarica la brochure del festival

 

Ecco il programma delle tre giornate

Giovedì 19 Migrazioni e integrazione

9-10.20 Dalle stazioni di servizio della capitale ai portici di Bologna, due corti italiani (Gas Station e Sexy Shopping) ci raccontano le disillusioni, le speranze, le relazioni e le frustrazioni di chi cerca la rinascita in un altro Paese, ma anche l’incontro tra “vecchi” e “nuovi” cittadini, esortandoci, con un sorriso, a cambiare punto di vista e metterci nei panni dell’altro.

10.40-12 Intervento e dibattito coi migranti del centro di accoglienza di Batignano

Venerdì 20 Padri e Figli

9-10.20 Cinema come storie di vita e di generazioni. Il rapporto tra padri e figli, in uno straordinario viaggio attraverso la geografia e le diverse tradizioni religiose, diventa lo spunto per una riflessione sulla libertà, le regole, la tradizione, l’appartenenza, il senso di comunità, l’identità, il dubbio, la fede e la faticosa, emozionante avventura di “diventare grandi”.

10.40-12 workshop per gli studenti tenuto da Katia Malatesta (direttrice di Religion Today) e la comunità di Nomadelfia

Sabato 21 Le conseguenze della guerra

9-10.20 Dalla tragedia del popolo armeno al dramma dei profughi cristiani in fuga dall'Isis. Piccoli grandi film per ripercorrere cento anni di conflitti, violenze, vite interrotte, legami spezzati e riflettere sul "costo" personale e sociale della guerra, sul ruolo delle religioni e sulle scelte difficili e coraggiose che stanno alla base della cultura della pace e della nonviolenza.

10.40-12 Intervento e dibattito con gli studenti dello studentato internazionale  di "Rondine, Cittadella della Pace"