Condividi

I Domenica di Avvento: il sussidio dell’ufficio liturgico per le parrocchie

Da questa I domenica di Avvento, come segno di comunione per tutta la Diocesi, in sintonia con il Vescovo, l’ufficio liturgico ha diffuso ai parroci questo piccolo sussidio per condividere in tutte le parrocchie alcune parti della liturgia domenicale preparata per le Celebrazioni della Cattedrale. Lo schema potrà essere usato in tutto o in parte, adattandolo alle esigenze delle singole comunità.

 

Introduzione

Inizia oggi il tempo di Avvento, periodo di vigilanza e di attesa del Signore che viene continuamente a visitare la nostra vita e che verrà nell’ultimo giorno. La Parola di Dio ci guiderà a leggere i segni di Dio nella nostra storia orientandoci alla conversione e all’attesa fiduciosa che si fonda sulla sua promessa di salvezza. Accogliendo l’invito del Vangelo a vegliare in ogni momento pregando, chiediamo allo Spirito Santo di guidarci per scorgere sempre più la luce che Gesù porta nel nostro mondo.

Accogliamo il celebrante con il canto…

Atto penitenziale

–          Per tutte le volte che abbiamo avuto timore di fronte agli eventi ultimi dimenticandoci della tua presenza e della tua fedeltà: Signore pietà!

–          Per aver ascoltato distrattamente la tu Parola, incapaci di vegliare nell’attesa della tua venuta: Cristo pietà!

–          Per ogni situazione in cui non siamo stato capaci di curare la relazione con i nostri fratelli, nel rispetto e nella stima: Signore pietà!

Preghiera Universale

–          Per la Chiesa: perché sappia leggere la storia con occhi nuovi e infonda coraggio ai suoi fedeli, preghiamo.

–          Per i paesi lacerati dalla guerra o sfregiati dagli eventi di violenza: perché trovino sostegno negli sforzi di tutti quelli che cercano la pace, preghiamo.

–          Per i nostri fratelli feriti dalle incomprensioni e dall’indifferenza: perché riconosciamo la loro fatica e ci impegniamo a dare loro speranza nel futuro, preghiamo.

–          Per la nostra comunità diocesana che si prepara a celebrare l’apertura del Giubileo: perché ognuno di noi faccia esperienza della misericordia di Dio e ne divenga testimone, preghiamo.