Condividi

Verso il Giubileo: in Cattedrale lettura meditata del Vescovo sul Salmo 136 “Eterna è la sua misericordia”

Verso il Giubileo: in Cattedrale lettura meditata del Vescovo sul Salmo 136  “Eterna è la sua misericordia”

Lunedì 30 novembre alle 18 primo dei tre appuntamenti sull'Ascolto della Parola

Il Giubileo straordinario della Misericordia indetto da Papa Francesco è ormai alle porte. Nella diocesi di Grosseto avrà inizio solenne domenica 13 dicembre, quando il vescovo Rodolfo aprirà la Porta Santa della Misericordia nella Cattedrale di San Lorenzo, ma il cammino che prepara spiritualmente a questo momento di grande significato e di annuncio della Buona Notizia di Cristo, è già iniziato.

Giovedì 26 i sacerdoti e i diaconi della diocesi di Grosseto hanno partecipato al primo dei quattro incontri che fino a febbraio li condurranno in un percorso nella e sulla misericordia, aiutati dal gesuita p. Massimo Pampaloni, direttore del dipartimento di Teologia e Patristica orientale della Facoltà di Scienze ecclesiastiche del Pontificio Istituto Orientale (PIO) di Roma, dove insegna teologia patristica orientale.

Un altro momento sarà, invece, aperto a tutta la comunità cristiana: tre giornate (una in Avvento, una in Quaresima, una nel tempo di Pasqua), dove sarà fatto spazio alla Parola di Dio, all’ascolto e al silenzio.

Il primo di questi momenti, curati dal vescovo Rodolfo, sarà lunedì 30 novembre alle ore 18 in Cattedrale: il Vescovo terrà una lettura meditata del Salmo 136 “Eterna è la sua misericordia”.

“Nel pomeriggio di lunedì 30 – spiega il vicario generale don Desiderio Gianfelici – ogni altra liturgia in Diocesi viene sospesa, per lasciare spazio a questo tempo di intimità con la Parola di Dio che verrà spezzata per tutti noi dal pastore di questa Chiesa. L’invito è ad essere presenti, prendere a cuore anche questa opportunità, per prepararsi al meglio ad entrare nel tempo del Giubileo, che – come scrive il Papa nella Bolla di indizione – è tempo favorevole per la Chiesa, perché rende più forte ed efficace la testimonianza dei credenti”.