Condividi

“La misericordia fa fiorire la vita” Domenica 7 febbraio anche a Grosseto la Giornata per la Vita

“La misericordia fa fiorire la vita” Domenica 7 febbraio anche a Grosseto la Giornata per la Vita

In 8 chiese i volontari del Cav proporranno le primule per la vita, per raccogliere i fondi necessari a sostenere le attività di aiuto alle donne in gravidanza e alle madri con bambini piccoli

“Una vera crescita in umanità avviene innanzitutto grazie all’amore materno e paterno: la buona educazione familiare è la colonna vertebrale dell’umanesimo. La famiglia, costituita da un uomo e una donna con un legame stabile, è vitale se continua a far nascere e a generare. Ogni figlio che viene al mondo è volto del “Signore amante della vita” (Sap 11,26), dono per i suoi genitori e per la società; ogni vita non accolta impoverisce il nostro tessuto sociale”.

E’ questo uno dei passaggi più significativi del messaggio del Consiglio Episcopale permanente della Cei per la 38^ Giornata nazionale per la vita, che si celebra domenica 7 febbraio. Una giornata che si inserisce in un momento davvero particolare, in cui fortissimo e lacerante è il dibattito intorno alla famiglia e ai diritti dei bambini (a partire da quello ad avere una mamma e un babbo) e che ancora una volta pone davanti ad un crocevia. Cosa scegliere? Per chi scegliere? In nome di che cosa scegliere? In nome della misericordia, suggerisce il messaggio. Che infatti si intitola: “La misericordia fa fiorire la vita”. E in Italia di vita da far fiorire ce n’è bisogno eccome. “Il nostro Paese – si legge ancora – continua a soffrire un preoccupante calo demografico, che in buona parte scaturisce da una carenza di autentiche politiche familiari”.

Chi di questa cultura della vita da far fiorire ha fatto la propria finalità è il Movimento per la vita, il cui impegno si concretizza soprattutto attraverso i Cav, i Centri di aiuto alla vita, presenti a Grosseto nella sede di piazzale De Amicis e sull’Amiata, dove quotidianamente vengono assistite donne in gravidanza, che spesso per problemi economici, solitudine o altre difficoltà, si rivolgono al Cav per essere aiutate a non abortire. Ma i Cav sostengono anche mamme con bambini piccoli, fornendo vestiario, oggetti per l’infanzia, latte in polvere e quanto è necessario per la cura quotidiana del proprio figlioletto.

Le primule della vita

In occasione della Giornata per la vita, i volontari del Cav saranno presenti in diverse parrocchie per offrire le primule e raccogliere, così, fondi per l’attività ordinaria del Centro. Sarà anche distribuito materiale informativo.

Queste le parrocchie coinvolte: Cottolengo (sabato 6 febbraio); SS. Crocifisso, Santa Lucia, cappella dell’Ospedale, San Giuseppe, Sacro Cuore, Beata Teresa, Castiglione della Pescaia.

I numeri del Cav nel 2015

122 le donne assistite. Di queste, 58 gestanti

43 i bambini nati con l'aiuto del Cav

4 i progetti famiglia attivati

15 i Progetti Gemma

39 le mamme che hanno usufruito di medicinali gratuiti attraverso il banco farmaceutico

35 le madri assistite col Banco del Latte grazie al Gruppo volontario vincenziano

54 gli studenti delle scuole superiori che hanno fatto volontariato al Cav grazie al progetto "Cittadinanza Creativa" dell'ufficio scuola della Diocesi