Condividi

Torna “Musicoccole”, percorso della scuola di musica Chelli per i bambini da 0 a 3 anni

Torna “Musicoccole”, percorso della scuola di musica Chelli per i bambini da 0 a 3 anni

Lezioni settimanali col metodo della musica in culla nei locali del Nido "Blu coniglio". Il 5 marzo incontro informativo

Dopo la felice esperienza dell’anno passato, la scuola di musica Chelli ripropone la seconda edizione di “Musicoccole”, il corso di musica riservato ai bambini da zero a 3 anni, assieme ai loro genitori. Il metodo di riferimento è quello della musica in culla.

Gli incontri si terranno ogni sabato mattina, a partire dal 12 marzo presso il nido d’infanzia “Blu coniglio”, in largo Sacco 1, a Grosseto. Ogni incontro sarà collettivo e coinvolgerà i bambini divisi per gruppi in base all’età.

Docenti: Silvia Conforti e Maria Grazia Bianchi, che della scuola di musica è anche la direttrice.

La prima lezione, sabato 12 marzo, sarà gratuita.

Sabato 5 marzo alle 10.30 è in programma un incontro informativo, presso la sede della Fondazione Chelli, in via Ferrucci 11, a Grosseto.

“I primi anni di vita – spiega Maria Grazia Bianchi – sono i più importanti per l’elaborazione e la decodifica degli innumerevoli stimoli che il mondo circostante propone ai bambini. La musica si inserisce in modo naturale in questi stimoli, in un percorso di apprendimento di multiformi capacità espressive. La musica, infatti, li aiuta a sviluppare memoria e concentrazione, ad organizzare esplorazioni sonore, ad apprendere il linguaggio verbale e a potenziare il pensiero logico; coinvolge la sfera emozionale e sociale, favorendo l’espressione di sé, l’adeguamento del proprio spazio a quello degli altri, il riconoscimento delle proprie emozioni, la creazione di una ‘comunità sonora’, in cui il linguaggio musicale diviene veicolo di comunicazione e di integrazione profonda. Al centro c’è il bambino e la sua relazione col genitore, che diventa il tramite naturale e preferenziale di questo ulteriore percorso di crescita”.

L’approccio attraverso il quale i bambini vengono introdotti alla musica è quello basato sugli sviluppi della teoria di apprendimento del linguaggio musicale (la music learining theory di Edwin Gordon), così come è stata diffusa in Italia da Beth Bolton, tendendo, più che alla acquisizione tecnica di abilità musicali, alla costruzione di un pensiero musicale e alla fruizione del linguaggio musicale come potenziamento di altre attività cognitive ed emotive del bambino.

Per info: scuoladimusica@fondazionechelli.org