Condividi

Il concerto della Corale Gaudete apre la rassegna “Frammenti di Bellezza”

Il concerto della Corale Gaudete apre la rassegna “Frammenti di Bellezza”

La serata dedicata al canto polifonico dall'anno mille ad oggi è in programma venerdì 8 luglio alle 21.30 nella chiesa di san Giovanni Battista a Castiglione della Pescaia

Il concerto della corale “Gaudete”, diretto da Luca Bernazzani, responsabile musica sacra della diocesi di Grosseto, apre la rassegna “Frammenti di Bellezza” promossa dall’ufficio cultura della Diocesi per l’estate 2016.

La “Gaudete”, venerdì 8 luglio alle 21.30 nella chiesa di san Giovanni Battista (borgo medievale) a Castiglione della Pescaia offrirà una serata di “Percorsi polifonici dall’anno mille ad oggi”.

Saranno eseguite musiche di Desprez, Palestrina, Byrd, Monteverdi, Purcell, Mendelssohn, Kodaly, Britten, Part, Rutter e Gjeillo.

“Il programma che proponiamo – spiega Luca Bernazzaniè costituito in netta prevalenza da musica vocale a cappella. Cercheremo di delineare un percorso che tocchi almeno i punti più salienti della millenaria evoluzione del canto polifonico”.

Nell’evoluzione della musica occidentale si trovano esperimenti di genere polifonico già a partire dal IX secolo, quando cioè non era ancora disponibile un sistema di scrittura o notazione musicale in grado di fissare per iscritto le altezze dei suoni né tantomeno la loro durata. Lo sviluppo del canto polifonico riflette, in qualche modo, l’affermarsi dell’individualità. L’idea stessa che si possa cantare a più voci alla ricerca di un’estetica armonica evoca fortemente una visione plurale. Nel corso dei secoli la polifonia vocale ha progredito seguendo un percorso evolutivo in cui il baricentro tra consonanza e dissonanza, anche in senso ritmico, si è progressivamente spostato, mantenendo comunque caratteristiche di “leggibilità” maggiori rispetto ad altri generi musicali.

“Il percorso ‘Frammenti di Bellezza’ che proponiamo lungo il corso di questa estate – spiega don Roberto Nelli, responsabile dell’ufficio cultura della Diocesiè prima di tutto un gesto di accoglienza e di attenzione verso coloro che trascorrono un periodo di riposo nella nostra costa e che proprio in vacanza sono alla ricerca anche di spazi e momenti per alimentare quel bisogno di bellezza che ognuno di noi porta nel cuore. Siamo particolarmente grati al Comune di Castiglione della Pescaia che ha accolto con favore le nostre proposte patrocinandole, inserendole anche nel proprio cartellone di iniziative estive e offrendoci luoghi in cui poterle svolgere. Ringraziamo la Banca della Maremma che ha generosamente finanziato questo progetto. Il titolo della nostra rassegna non è casuale, ma prepara ad un importante evento che si terrà a metà ottobre: la Settimana della bellezza, che vedrà il nostro territorio protagonista”.

“Per il Comune di Castiglione della Pescaia – commenta l’assessore alla cultura Susanna Lorenzini ogni sinergia che si crea per promuovere il territorio e sostenere l’accoglienza dei turisti è un tassello importante a quell’idea di collaborazione di qualità sempre più utile per rendere l’intero territorio protagonista della sua stessa valorizzazione. Siamo quindi lieti dell’intreccio positivo che è nato con la Diocesi”.