Condividi

Il seminarista Francisco Iniguez presto sarà diacono. Presterà servizio a Castiglione della Pescaia

Il seminarista Francisco Iniguez presto sarà diacono. Presterà servizio a Castiglione della Pescaia

L'ordinazione fissata per sabato 29 ottobre, alle ore 18, nella Cattedrale di san Lorenzo

La Chiesa di Grosseto avrà presto un nuovo diacono.

Il vescovo Rodolfo il 14 agosto, durante la solenne celebrazione vigiliare dell’Assunta a Castiglione della Pescaia, ha infatti annunciato che sabato 29 ottobre ordinerà il seminarista Francisco Iniguez Padilla.

Il rito di ordinazione diaconale avrà luogo in Cattedrale durante la Messa delle ore 18, teletrasmessa in diretta televisiva dall’emittente Tv9.

Francisco eserciterà il suo diaconato, in vista dell’ordinazione sacerdotale, proprio nella parrocchia di Castiglione della Pescaia, alla quale il Vescovo lo invia, appunto, come “servitore”.

“Francisco – commenta don Gian Paolo Marchetti, rettore del seminario vescovile di Grossetofin da quanto è arrivato tra noi ha dimostrato una grande capacità di mettersi in gioco di fronte alle varie proposte che gli sono state fatte. E’ un ragazzo sereno, sincero e con molta voglia di fare”.

Il diaconato, dunque, è un dono per la comunità cristiana di Grosseto e un dono per lo stesso Francisco, originario del Messico, in Italia da diversi anni, accolto dalla diocesi di Grosseto dopo un’esperienza tra i cistercensi nel monastero di santa Croce in Gerusalemme, a Roma.

“Francisco – continua don Marchetti – è arrivato a Grosseto nel gennaio 2013. Ha fatto un anno di propedeutica, durante il quale ha conosciuto la Diocesi abitando in Seminario e prestando il suo servizio in parte nella parrocchia del Sacro Cuore, in parte presso la Caritas. A conclusione di questo anno il vescovo Rodolfo lo ha accolto ufficialmente nel nostro Seminario. Ha proseguito gli studi in teologia, che aveva avviato nel periodo trascorso in monastero, e che ha concluso a giugno di quest’anno. Da qui la scelta del Vescovo di portare ad ulteriore maturazione il suo cammino vocazione con l’ordinazione a diacono. Francisco è un ragazzo riservato, ma con una grande capacità di stare dentro la realtà e di guardare con occhio buono, caratteristiche che ha affinato in questi anni di formazione in Seminario e nei servizi che ha prestato, come detto, al Sacro Cuore, in Caritas e alla parrocchia della Santa Famiglia”.

L’ordinazione diaconale non lo separerà dalla comunità del Seminario, dove Francisco – compatibilmente con gli impegni pastorali che assumerà nella parrocchia di Castiglione della Pescaia – continuerà a vivere alcuni momenti, “affinché – spiega sempre il Rettore – il tempo del diaconato sia un periodo in cui Francisco possa fare esperienza pastorale sul campo e possa continuare a formarsi”. La comunità del Seminario che riparte dopo la pausa estiva sarà, dunque composta da due seminaristi in formazione (Samuele Montefalchesi, che inizierà il quinto anno e Andrea Pieri, il quarto), un diacono “e un nuovo ingresso”, annuncia don Gian Paolo.