Condividi

Giubileo dei Cori e Rassegna: il 6 novembre festa della musica sacra

Giubileo dei Cori e Rassegna: il 6 novembre festa della musica sacra

Sarà un’edizione speciale, quella del 2016, per la Rassegna diocesana dei cori. Giunta alla sua quattordicesima edizione, quest’anno la manifestazione promossa e curata dall’ufficio liturgico-sezione musica sacra, sarà l’occasione per offrire a tutti coloro che nelle parrocchie si occupano di animazione liturgica col canto e la musica di vivere un momento giubilare.

Domenica 6 novembre, infatti, sarà celebrato il Giubileo dei cori, che aprirà un pomeriggio dedicato alla musica sacra e liturgica, con la quale da sempre si loda Dio.

“Assieme al Vescovo – spiega Luca Bernazzani, incaricato della musica sacra all’interno dell’ufficio liturgico diocesanoabbiamo pensato che la nostra manifestazione annuale dovesse, quest’anno, comprendere una celebrazione giubilare riservata appositamente ai cori che operano nella nostra diocesi e a quelli presenti sul territorio e che svolgono animazione liturgica anche in modo occasionale, così da offrire a tutti questa esperienza di Chiesa”.

L’appuntamento per coristi, musicisti e direttori dei cori sarà a Porta Corsica alle 14.45. Alle 15 il vescovo Rodolfo aprirà la processione verso la Porta santa della misericordia. All’interno della Cattedrale proseguirà la liturgia giubilare e, dopo la benedizione, avrà inizio la XIV Rassegna dei cori, che si concluderà con il canto collettivo dell’Inno alla Madonna delle Grazie.

“La liturgia giubilare – spiega ancora Bernazzani – si aprirà con l’esecuzione collettiva dell’inno ufficiale dell’Anno Santo della misericorida, “Misericordes sicut Pater”. Eseguiremo, quindi, sempre collettivamente, “Ecco l’acqua che sgorga”, l’inno “La creazione giubili”  e il “Salve Regina” in gregoriano”. Durante la Rassegna ogni coro potrà eseguire un solo brano della durata non superiore ai 5 minuti.

Tutto il materiale è già stato inviato ai parroci. Le iscrizioni si raccolgono fino al 29 ottobre.

Scarica il modulo di iscrizione e gli spartiti