Condividi

Un fumetto sulle “avventure” del venerabile p. Giovanni da san Guglielmo

Un fumetto sulle “avventure” del venerabile p. Giovanni da san Guglielmo

Il lavoro editoriale "Padre Giovanni.... e i tori del signor Franci" è stato voluto dalla parrocchia di Batignano e stampato in 400 copie. I disegni sono di Stefano Argyrou

In questo anno giubilare nel quale tutta la Diocesi è stata chiamata a conoscere e riscoprire la figura del venerabile p. Giovanni Nicolucci da san Guglielmo come “testimone della misericordia”, non poteva mancare un’iniziativa specifica per i più piccoli.

E così la parrocchia di Batignano, che da secoli custodisce non solo il corpo, ma anche la memoria e la devozione per p. Giovanni, ha dato alle stampe un fumetto dal titolo: “Padre Giovanni e…i tori del signor Franci”. Si tratta della trasposizione a fumetti di un episodio realmente accaduto e che vede protagonisti, da un lato padre Giovanni, dall’altro la famiglia Franci, che attraverso l’incontro con l’uomo di Dio si riavvicinò alla fede, tanto che da quella famiglia arrivarono sacerdoti e perfino un vescovo.

La trasposizione, sottoforma di fumetto, è frutto della capacità grafica del giovane Stefano Argyrou, a cui la parrocchia ha chiesto di realizzare la pubblicazione rivolta ai bambini del catechismo, non solo di Batignano. Ne sono, infatti, state stampate 400 copie, che sono state distribuite tra le parrocchie della città come ulteriore, utile sussidio per i bambini che si preparano ai sacramenti.

Conoscere, infatti, in forma adatta alla loro età, la vita di un uomo che ha preso sul serio l’amicizia con Gesù può essere per i più piccoli un aiuto concreto ad approfondire il loro rapporto con la fede.

Il libretto si sviluppa in poco più di 20 pagine; nella quarta di copertina è riproposto lo stesso disegno che è in prima, ma in bianco e nero, così da dare ai bambini la possibilità di colorarlo. All’interno, la pagina 3 è stata pensata come presentazione della vita del venerabile, mentre nelle pagine successive è narrato, a fumetti, l’episodio che dà il titolo alla pubblicazione.