Condividi

Il vescovo Rodolfo in Terra Santa con Tv2000 per girare la seconda edizione de “E il Verbo si fece carne”

Il vescovo Rodolfo in Terra Santa con Tv2000 per girare la seconda edizione de “E il Verbo si fece carne”

Dal 27 novembre all'8 gennaio ogni domenica sull'emittente cattolica le catechesi di mons. Cetoloni sui Vangeli dell'Avvento e del tempo di Natale

Dopo la positiva esperienza della Quaresima 2016, il vescovo Rodolfo torna in Terra Santa con Tv2000 per la seconda edizione de “E il Verbo si fece carne”, catechesi sui Vangeli delle domeniche di Avvento e delle principali feste del tempo liturgico di Natale.

In tutto nove puntate, che andranno sull’emittente cattolica a partire dal 27 novembre, prima di Avvento, fino all’8 gennaio, Battesimo del Signore.

Il Vescovo, dunque, dal 7 al 12 novembre sarà in Terra Santa con una troupe di Tv2000 per girare le puntate che poi andranno in onda da fine novembre.

Rispetto alla prima edizione, il format si arricchisce di alcune novità. A partire dal contributo di p. Frederic Manns, frate francescano che in ogni puntata contestualizzerà in pochi minuti la location facendo rivivere la storia, l’arte e la spiritualità del posto. L’obiettivo, infatti, è “portare il telespettatore sui luoghi della Terra Santa – dicono da Tv2000 – che fanno da cornice alle letture dei Vangeli delle domeniche dall’inizio dell’Avvento fino a dopo l’Epifania e far “rivivere” la Scrittura grazie alle immagini, alle parole e alla musica. Con una guida competente, preparata e interessante come mons. Rodolfo Cetoloni, vescovo di Grosseto e appassionato esperto dei luoghi di Terra Santa, e padre Frédéric Manns, biblista di origini francesi”.

In ogni puntata, dopo la scoperta del luogo, una voce fuori campo leggerà il brano evangelico della settimana, arricchito di immagini che fanno ripercorrere anche visivamente il racconto. “Il commento di padre Rodolfo – dicono ancora da Tv2000 – è il “cuore” di ogni episodio. Curato con attenzione al minimo dettaglio visivo, reso “vivo” dal luogo che è lo stesso dove quelle parole sono state pronunciate da Gesù, o che si riferiscono all’episodio narrato dal Cristo stesso, o che ci fanno evocare le sensazioni, le emozioni e lo stupore di duemila anni fa”.

La prima puntata sarà girata al monte degli Ulivi, poi la troupe si sposterà nel deserto di Giuda, a Gerusalemme, a Nazareth, a Betlemme (per il giorno di Natale e per le feste successive), infine sul Giordano per l’ultima puntata dedicata alla festa del Battesimo del Signore.