Condividi

Venerdì Santo: liturgia della Passione e adorazione della croce. Alle 21 la processione di Gesù morto

Venerdì Santo: liturgia della Passione e adorazione della croce. Alle 21 la processione di Gesù morto

Gli orari nelle parrocchie della città. A Castiglione della Pescaia Via Crucis nel borgo medievale

Venerdì Santo è il momento del grande dolore, la Chiesa è in lutto, perché contempla, nella preghiera, nel silenzio e nel ringraziamento, la morte di Cristo. Gli altari sono spogli, le immagini velate, non si celebrano Messe.

Alle 8.30 il Vescovo presiede, in Cattedrale, il canto delle Lodi con i canonici del Capitolo. Alle 17, sempre in Duomo, presiede la liturgia della Passione, che si compone di tre momenti: la proclamazione della passione secondo Giovanni, l’adorazione della croce e la comunione. All’interno di questa liturgia anche la suggestiva preghiera universale per la Chiesa, il Papa, gli Ordini sacri e i fedeli, per i catecumeni, per l’unità dei cristiani, per gli ebrei, per i non cristiani, per coloro che non credono in Dio, per i governanti, per i tribolati.

Il Vescovo, entrando in silenzio, si prostrerà a terra davanti all’altare.

Celebrazioni della Passione in tutte le parrocchie. A Grosseto: ore 15 al Cottolengo, ore 17 a san Giuseppe e SS.Crocifisso; alle 18 a santa Lucia, Sacro Cuore, Addolorata, Santa Famiglia e Beata Madre Teresa; alle 18.30 a san Francesco.

Alle 21 dalla Cattedrale muoverà la processione di Gesù morto, che attraverserà piazza Duomo, via Manin, porta Corsica, via Gramsci, via Ximenes, via Manetti, via Saturnia, via Depretis, viale Matteotti, piazza Rosselli, via IV Novembre, corso Carducci per terminare di nuovo in Cattedrale.

A Castiglione della Pescaia alle 21 Via Crucis per le vie del borgo medievale con partenza dalla chiesa della Madonna del Giglio.