Condividi

Domenica 25 giugno la Giornata mondiale per la carità del Papa

Domenica 25 giugno la Giornata mondiale per la carità del Papa

In alcune parrocchie sarà possibile contribuire a sostenere le opere di carità del Santo Padre acquistando una copia di Avvenire

Domenica 25 giugno, XII del Tempo Ordinario, si celebra la Giornata mondiale per la carità del Papa.

Si chiama  Obolo di san Pietro l’aiuto economico che i fedeli offrono al Santo Padre, come segno di adesione alla sollecitudine del Successore di Pietro per le molteplici necessità della Chiesa universale e per le opere di carità in favore dei più bisognosi.

“La pratica di sostenere materialmente coloro che hanno la missione di annunciare il Vangelo, perché possano impegnarsi interamente nel loro ministero prendendosi anche cura dei più bisognosi. Alla fine del secolo VIII, gli anglosassoni, dopo la loro conversione, si sentirono tanto legati al Vescovo di Roma, che decisero di inviare in maniera stabile un contributo annuale al Santo Padre. Così nacque il “Denarius Sancti Petri”(Elemosina di san Pietro), che ben presto si diffuse nei Paesi europei. Questa come altre pratiche analoghe, passò attraverso molte e diverse vicissitudini nel corso dei secoli, fino a quando fu benedetta da Papa Pio IX, con l’Enciclica Saepe venerabilis del 5 agosto 1871. Attualmente questa colletta ha luogo in tutto il mondo cattolico, per lo più il 29 giugno o la domenica più vicina alla solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo” (dal sito vatican.va)

Anche quest’anno Avvenire si ripropone di dare un rinnovato sostegno alla Giornata per la Carità del Papa facendo del giornale stesso uno strumento a servizio della Sua carità. Il 25 giugno, pertanto, tutto il ricavato delle copie vendute sarà devoluto all’Obolo di san Pietro.

In questo impegno Avvenire ha chiesto all’Azione Cattolica Italiana di essere ancora una volta partner dell’iniziativa. Nella mattinata di domenica 25 giugno, quindi, alcuni soci dell’Azione Cattolica diocesana venderanno copie di Avvenire ai fedeli nelle parrocchie in cui l’associazione è presente. Un impegno che contribuirà a far pervenire al Santo Padre un significativo contributo per le Sue opere di carità e ai fedeli coinvolti una voce, quella di Avvenire, che li informerà compiutamente su questa missione spesso ignorata.

Per saperne di più: http://www.obolodisanpietro.va/