Condividi

Prima giornata della Raccolta di san Lorenzo: stoccate 259 scatole per circa 2650 chili di alimenti a lunga conservazione

Prima giornata della Raccolta di san Lorenzo: stoccate 259 scatole per circa 2650 chili di alimenti a lunga conservazione

In mattinata la visita del vescovo Rodolfo ai volontari impegnati nei quattro supermercati Coop tra Grosseto e Castiglione della Pescaia. Sabato 5 agosto si replica in 6 supermecati Conad, Simply e Todis

E’ partita di slancio la “Raccolta di san Lorenzo”, il gesto di solidarietà che ormai da quattro anni caratterizza le celebrazioni laurenziane a Grosseto.

Sabato 29 luglio la prima delle due giornate della “Raccolta” (l’altra si terrà sabato prossimo, 5 agosto), in quattro supermercati di Unicoop Tirreno fra Grosseto (ipercoop al centro commerciale Maremà, via Emilia e via Ximenes) e Castiglione della Pescaia.

Dalla mattina alle 8 una variegata squadra di volontari di tutte le età, dai bambini ai “nonni”, con indosso la pettorina verde di Caritas, si è alternata nei quattro supermercati per invitare coloro che si recano a fare la spesa ad acquistare prodotti alimentari a lunga conservazione da donare alla Bottega della solidarietà, l’emporio di Caritas diocesana che in via Pisa, a Grosseto, consente a 120 famiglie in stato di bisogno di poter fare gratuitamente la spesa esercitando il diritto alla scelta.

A fine giornata sono state stoccate 259 scatole per circa 2650 chili di prodotti alimentari donati dai grossetani e dai turisti, fra pasta, riso, biscotti, omogeneizzati, latte e altri generi a lunga conservazione.

Un’organizzazione minuziosa, il cui coordinatore è il vice direttore di Caritas Luca Grandi, pensata fin nei minimi dettagli per fare in modo che tutto proceda senza intoppi. Ci sono i volontari che prestano la loro opera nei supermercati, altri (tra cui alcuni migranti) che con i furgoni fanno la spola fra i quattro punti vendita per raccogliere le scatole riempite e chiuse per poi stoccarle alla Bottega di via Pisa, dove altri volontari, coordinati dalla responsabile dell’Emporio Loredana Sauna, provvedono alla sistemazione definitiva dei prodotti.

Durante la mattina il vescovo Rodolfo, accompagnato dal direttore di Caritas don Enzo Capitani, ha visitato i quattro supermercati per incontrare e ringraziare uno ad uno i volontari che hanno dedicato il loro tempo e le loro energie a questa iniziativa e per ringraziare anche i direttori dei singoli punti vendita di Unicoop Tirreno per l’accoglienza e la disponibilità. A ciascuno di loro il Vescovo ha donato la medaglia di san Lorenzo. All’Ipercoop del centro commerciale Maremà mons. Cetoloni è stato raggiunto dall’assessore comunale alle politiche sociali, Mirella Milli, giunta anche lei a salutare i volontari e a sostenere l’iniziativa, che è tra i momenti qualificanti delle feste per il patrono della città e della diocesi di Grosseto.

Sabato 5 agosto si replica: la “Raccolta” si terrà in altri 6 supermercati del capoluogo maremmano: Conad del centro commerciale Aurelia Antica, di via Senegal e di via Clodia; Smply di via Scansanese e via Einaudi; Todis di via Repubblica Domenicana.

“Sono davvero felice della risposta crescente che, anno dopo anno, sta qualificando questo gesto di carità verso coloro che, sul nostro territorio, hanno bisogno di non essere lasciati soli – commenta il vescovo Rodolfo – E’ ammirevole l’impegno che tanti stanno mettendo, in questi giorni caldi e in cui si è portati alla spensieratezza, per far sì che la Raccolta cresca e aiuti tutti a crescere interiormente. Credo che questo gesto, unito alle celebrazioni liturgiche e ai momenti di aggregazione, arricchisca di significato le feste che facciamo attorno alla figura del nostro patrono Lorenzo, un santo giovane e attualissimo, che ci aiuta a guardare la realtà con occhi di rinnovata premura”.