Condividi

Dal 3 novembre riprende la scuola di preghiera per giovani

Dal 3 novembre riprende la scuola di preghiera per giovani

Quest'anno saranno proposte figure di chiamati dell'Antico Testamento. Gli incontri si tengono in Seminario

“Che cercate?” è la domanda che Gesù rivolge ai due discepoli del Battista che chiedono di seguirlo.

E’ la stessa domanda che tante volte ha toccato il cuore dei giovani, alla ricerca di Dio. La stessa domanda che farà da sfondo alla terza edizione della scuola di preghiera per giovani, promossa dall’equipe diocesana di pastorale vocazionale.

Si tratta di un cammino a tappe (sette quest’anno), per aiutare i giovani a camminare speditamente nella conoscenxza di Cristo e nell’intimità con Lui.

“Quest’anno – spiegano dall’equipe diocesana – a fare da guida ai giovani saranno alcune figure dell’Antico Testamento, che si sono sentite chiamate da Dio. Ognuna sarà presentata da un componente dell’equipe e aiuterà i giovani nella riflessione personale davanti all’Eucaristia”.

Il calendario

L’inizio è venerdì 3 novembre con la figura di Abramo; poi il 1 dicembre con Mosè, quindi il 12 gennaio 2018 con la storia di Giona e il 2 febbraio con quella di Geremia. Il 2 marzo saranno protagonisti Tobia e Sara, due sposi, e il 6 aprile David. La scuola di preghiera si concluderà il 4 maggio con un incontro dedicato alla figura di Gesù compimento e modello di ogni vocazione.

Ogni incontro avrà inizio alle 19.30 in Seminario (via Ferrucci 11, Grosseto) con una cena veloce, poi un tempo di catechesi, quindi l’adorazione eucaristica nella cappella del Seminario e un tempo di confronto in gruppi, la preghiera finale e i saluti.

La sera del 20 aprile sarà proposta, infine, la veglia diocesana in preparazione alla 55^ Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni.