Condividi

Web, una bussola per navigare: incontro con la pedagogista Maria Filomia

Web, una bussola per navigare: incontro con la pedagogista Maria Filomia

Venerdì 16 febbraio nella sala san Paolo (17.30) incontro pubblico nell'ambito del ventennale dei licei Chelli

Continuano le iniziative legate al percorso promosso dalla Fondazione Chelli per celebrare i venti anni dei licei paritari classico e scientifico. Il comitato per il ventennale ha lavorato ad un programma che rafforzi ulteriormente il dialogo già in essere tra le scuole della diocesi e il territorio, invitando giovani e famiglie a confrontarsi su varie tematiche che attengono, in modi diversi, all’educazione, al confronto col territorio e le sue prospettive, al dialogo intergenerazionale.

È così che, da ottobre a dicembre la Fondazione ha accolto don Paolo Gentili, direttore dell’ufficio famiglia della Cei; il cardinale Angelo Scola, che nei primi anni ’90, da vescovo di Grosseto, fu colui che ispirò e dette avvio alle scuole diocesane, e che a fine ottobre è tornato per aprire anche la “Settimana della Bellezza”. Poi l’economista Stefano Zamagni e il sottosegretario all’Istruzione, con delega alle paritarie, Gabriele Toccafondi.

Venerdì 16 febbraio sarà a Grosseto Maria Filomia, pedagogista, sposa e madre di quattro figli, esperta di web, tanto che da anni conduce laboratori per genitori ed educatori sull’uso consapevole delle nuove tecnologie. E proprio su questi temi verteranno gli incontri di cui, il 16 febbraio, sarà protagonista. La mattina, infatti, Filomia incontrerà gli studenti delle scuole Chelli per affrontare con loro il tema: “Non solo nativi digitali, ma cittadini del web consapevoli e intelligenti”. Nel primo pomeriggio terrà un laboratorio con i docenti, mentre alle 17.30 nell’aula magna dei licei (via Ferrucci 11) è in programma l’incontro pubblico a cui è invitata tutta la cittadinanza, dedicato a “Una bussola per navigare. Orientarsi per orientare nel web”.

Questo appuntamento è promosso dalla neonata associazione “Amici delle scuole Chelli”, costituita formalmente lo scorso 21 dicembre e a cui hanno aderito docenti, genitori, ma anche persone che sono interessate a dare il loro contributo nell’impegno educativo e formativo delle nuove generazioni. L’associazione, infatti, è stata pensata con questo intento: coinvolgere sempre di più le famiglie nel progetto educativo delle scuole diocesane. In questa fase iniziale l’associazione è presieduta da Katia Tarricone.

Il percorso del ventennale proseguirà con altri appuntamenti sulla geopolitica, lo sport, i giovani e l’alternanza scuola-lavoro, con un incontro, a maggio, col Vescovo e la festa di fine anno, che chiuderà il ciclo di iniziative.