Condividi

Festa annuale della Madonna delle Grazie, ecco i turni della Novena

Festa annuale della Madonna delle Grazie, ecco i turni della Novena

Si inizia il 27 aprile alle 17.30. Il 5 maggio offerta dell'olio per la lampada votiva

La Chiesa di Grosseto si appresta a celebrare solennemente la festa annuale della Madonna delle Grazie, co-patrona della Città e della Diocesi, la cui immagine che è stata dipinta dall’artista senese Matteo di Giovanni, è venerata nella cattedrale di san Lorenzo, nell’altare lungo la navata sinistra, dove fu definitivamente traslata agli inizi del ‘700.

La Festa, in programma domenica 6 maggio, si apre con la Novena di preparazione, animata ogni giorno da una parrocchia della città e predicata da don Giuseppe Benedetti, parroco di Bagno di Gavorrano.

Organizzata dal Capitolo della cattedrale e dalla Congregazione «Madonna delle Grazie», in duomo, ogni sera, verrà recitato il santo Rosario e donato l’omaggio floreale alla Madonna delle Grazie, a partire dalle 17.30 (sabato e domenica alle 17, seguito dai Vespri), ed alle 18 Messa presieduta dal parroco delle comunità di turno.

A partire, venerdì 27 aprile, sarà la parrocchia del Ss Crocifisso; sabato 28 aprile seguirà quella del Sacro Cuore; quindi, domenica 29 la parrocchia di Santa Lucia; lunedì 30 San Francesco; martedì primo maggio la comunità di San Giuseppe: mercoledì 2 maggio sarà la volta del Cottolengo; giovedì 3 maggio in cattedrale sarà protagonista la comunità dell’Addolorata; venerdì 4 la parrocchia della Santa Famiglia, insieme alla Santa Teresa di Calcutta; sabato 5 maggio concluderanno le parrocchie di Scarlino, Scarlino Scalo; Bagno di Gavorrano, Punta Ala, che offriranno l’olio che servirà ad alimentare la lampada votiva che arde tutto l’anno, davanti al dipinto della Vergine. Quella dell’offerta dell’olio è una consuetudine introdotta poco più di vent’anni fa e vede alternarsi, anno dopo anno, tutte le 50 parrocchie della Diocesi.

La festa della Madonna delle Grazie avrà il suo clou domenica 6 maggio, in cattedrale, con la Messa solenne alle 18, che sarà presieduta dal vescovo Rodolfo, con i sacerdoti della diocesi, e animata dai canti liturgici del coro della Cattedrale diretto da Luca Bernazzani, responsabile musica sacra dell’ufficio liturgico diocesano.