Condividi

Domenica 17 giugno la Messa dei maturandi

Domenica 17 giugno la Messa dei maturandi

Iniziativa della pastorale giovanile e dell'ufficio scuola. Saranno benedette le penne e, al termine della celebrazione, sarà offerto un aperitivo di incoraggiamento

Col suono dell’ultima campanella dell’anno scolastico, per la gran parte degli studenti iniziano le vacanze, ma per chi deve affrontare il tanto temuto esame di maturità scatta il conto alla rovescia per la prima prova scritta: italiano. Gli esami di maturità, croce e delizia di generazioni di giovani, ogni anno, puntuale, getta nel panico migliaia di studenti, che si trovano ad approcciare la prima, vera prova della loro carriera scolastica. Inutile nasconderlo: quella della maturità resta una prova temutissima anche dai più «secchioni», ma anche un momento spartiacque, che apre la strada a nuovi percorsi.

Ormai da tre anni l’ufficio diocesano di pastorale giovanile, in collaborazione con l’ufficio scuola-Irc propone una Messa per i maturandi. Un momento di preghiera e di ringraziamento, in primo luogo per lo studio come dono che, purtroppo, non tutti, nel mondo, possono avere e poi per chiedere lo “spirito di sapienza”, che consenta ad ognuno di dare il meglio di sé.

La Messa sarà domenica 17 giugno nella cappella del centro Frassati (via degli apostoli) alle ore 19. Durante la celebrazione saranno benedette le penne con cui i ragazzi affronteranno le prove scritte d’esame.

Poi un aperitivo di incoraggiamento e via, a tuffarsi nello studio, per lo sprint finale.