Condividi

Il cardinale Becciu ospite d’ onore delle feste di S. Lorenzo 2018

Il cardinale Becciu ospite d’ onore delle feste di S. Lorenzo 2018

Vescovo titolare di Roselle fino alla sua nomina a cardinale, è il nuovo Prefetto della Congregazione per le cause dei santi

Tornerà a Grosseto da Cardinale, Giovanni Angelo Becciu, e lo farà il 9 e 10 agosto per presiedere la processione di San Lorenzo e il solenne pontificale in cattedrale. Invitato nei mesi scorsi dal Vescovo e dal Capitolo della Cattedrale, in veste di vescovo titolare di Roselle, nel frattempo il 20 maggio scorso il Papa, annunciando il Concistoro per il 28-29 giugno, ha annoverato anche Becciu fra coloro ai quali avrebbe imposto la berretta rossa. È un motivo di ulteriore gioia e soddisfazione per la Chiesa di Grosseto poter accogliere Becciu come cardinale in occasione del momento più importante della sua vita annuale: le feste del patrono. Becciu è originario della Sardegna, nato a Pattada. È stato Nunzio in varie parti del mondo, fino a quando Benedetto XVI lo ha nominato sostituto della Segreteria di Stato.
Nelle scorse settimane papa Francesco lo ha scelto come nuovo prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Il neo cardinale prenderà possesso dell’ufficio a lui conferito terminato il mese di agosto, mentre continuerà il suo compito anche come Delegato Speciale presso il Sovrano Militare Ordine di Malta.

Originario di Pattada (Sassari), 69 anni, ha ricevuto l’ ordinazione sacerdotale nel 1972 dal vescovo Francesco Cogoni, all’ epoca ordinario della diocesi di Ozieri, nella quale Becciu è stato incardinato. Nel 1984, dopo gli studi di diritto canonico, è entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede e ha prestato la sua opera in varie Nunziature nel mondo, tra cui la Repubblica Centrafricana, Nuova Zelanda, Liberia, Gran Bretagna, Francia, Stati Uniti.

Fu san Giovanni Paolo II, nel 2001, a nominarlo Nunzio in Angola e vescovo titolare di Roselle. Come stabilisce il canone 376 del codice di diritto canonico, nella Chiesa cattolica di rito latino i vescovi si dividono in diocesani, quando è loro affidata la cura di una Diocesi, mentre tutti gli altri sono vescovi titolari. E’ il caso di Mons. Becciu, che dal 2001 è Sostituto della Segreteria di Stato, Becciu è subentrato all’ arcivescovo Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’ evangelizzazione dei popoli. Il suo motto episcopale è “Duc in altum”, prendi il largo. IL 2 febbraio 2017 il Papa lo ha nominato delegato speciale presso il Sovrano militare Ordine di Malta, dopo la crisi che ha investito l’ ordine stesso.