Condividi

Caritas, un’estate a pieno ritmo tra servizi e Raccolta di san Lorenzo

Caritas, un’estate a pieno ritmo tra servizi e Raccolta di san Lorenzo

Il CoeSo, in accordo col Comune di Grosseto, ha stanziato un contributo di 10mila euro per sostenere l'impegno della mensa dei poveri

Sempre in moto anche d’estate: la Caritas continua con le sue attività senza andare in ferie.

Neanche il caldo torrido può fermare il proseguire delle attività di cui da sempre la Caritas grossetana si fa promotrice, a partire dai quotidiani servizi del Centro di Accoglienza (mensa, docce, guardaroba, ambulatorio) e dell’Emporio della Solidarietà, il quale rimarrà aperto sempre, anche durante le festività Laurenziane, permettendo così alle famiglie inserite nel progetto di procurarsi il necessario facendo gratuitamente la spesa attraverso la tessera a punti. In aggiunta a ciò, verranno regolarmente garantiti a 80 famiglie circa inserite nel progetto dell’Emporio percorsi di formazione.

Un significativo aiuto proviene dal CoEso, che in accordo col Comune di Grosseto, ha erogato 10mila euro recuperati dal fondo regionale per le povertà estreme, così da sostenere il servizio della mensa Caritas nei mesi estivi.
La Caritas, inoltre, è già all’opera in vista della Raccolta di san Lorenzo, il gesto di solidarietà che ormai da alcuni anni caratterizza le celebrazioni per il patrono della Città e della Diocesi. Anche quest’anno sono previsti due appuntamenti per la raccolta di generi alimentari: sabato 28 luglio nei supermercati Coop di Grosseto (via Emilia, centro commerciale Maremà e via Inghilterra) e di Castiglione della Pescaia e sabato 4 agosto nei supermercati Conad (via Clodia, via Senegal e centro commerciale Aurelia Antica) Simply (via Einaudi e via Scansanese) e Todis di Grosseto.

Infine a settembre, Cartitas sarà presente alla 51esima festa di Santa Lucia con un proprio stand dove raccontarsi e raccontare i progetti futuri.

“Questo complesso motore non può andare avanti senza i volontari, che con il loro impegno fanno di tutto in favore di chi bussa alla nostra porta – dice Luca Grandi, vicedirettore della Caritas diocesana – A loro va il nostro grazie per la dedizione con cui portano avanti anche in estate il loro servizio per i poveri. Grazie che estendiamo anche a Comune e CoeSo, che ci vengono incontro con lo stanziamento di 10mila euro per fronteggiare il periodo che abbiamo di fronte”.

“I bisogni non vanno in ferie e, anzi, proprio il periodo estivo rappresenta uno dei momenti più delicati per le emergenze nel campo della povertà e di conseguenza per i servizi richiesti – dice l’assessore alle Politiche sociali Mirella Milli -. Servizi che è nostro dovere non solo mantenere, ma se possibile potenziare. È il motivo per cui il Comune di Grosseto è al fianco della Diocesi e di tanti encomiabili volontari che si prodigano a favore di coloro che non sempre hanno un pasto garantito e che possono trovare nella mensa della Caritas tutti i giorni dell’anno, senza pausa alcuna”.