Condividi

Venerdi Santo: celebrazione della Passione e processione. E’ la giornata per le opere di Terra Santa

Venerdi Santo: celebrazione della Passione e processione. E’ la giornata per le opere di Terra Santa

Il Vescovo presiede il rito alle 17 in Cattedrale, da dove alle 21 guiderà la processione di Gesù Morto per le vie del centro cittadino

Il Venerdì Santo, per antichissima tradizione, la Chiesa non celebra l’Eucaristia. Nelle ore pomeridiane ha luogo la celebrazione della Passione del Signore. Commemoriamo insieme i due aspetti del mistero della croce: la sofferenza che prepara la gioia di Pasqua, l’umiliazione e la vergogna di Gesù da cui sorge la sua glorificazione.

La celebrazione si svolge in tre momenti: Liturgia della Parola, Adorazione della Croce, Comunione eucaristica.

Non vi è Antifona d’inizio; la solenne azione liturgica comincia con la preghiera silenziosa, in ginocchio, di tutta l’assemblea.

Le celebrazioni odierne:

Alle 8.30 il Vescovo presiede, in Cattedrale, il canto delle Lodi con i canonici del Capitolo.

Alle 17, sempre in Duomo, presiede la liturgia della Passione, in cui viene proclamata la Passione secondo Giovanni. All’interno di questa azione liturgica anche la suggestiva preghiera universale per la Chiesa, il Papa, gli Ordini sacri e i fedeli, per i catecumeni, per l’unità dei cristiani, per gli ebrei, per i non cristiani, per coloro che non credono in Dio, per i governanti, per i tribolati.

Il Vescovo, entrando in silenzio, si prostrerà a terra davanti all’altare.

Celebrazioni della Passione in tutte le parrocchie. A Grosseto: ore 15 al Cottolengo, ore 17 a san Giuseppe e SS.Crocifisso; alle 18 a santa Lucia, Sacro Cuore (preceduta, alle 15, dalla Via Crucis in Basilica), Addolorata, Santa Famiglia e Madre Teresa di Calcutta; alle 18.30 a San Francesco.

Alle 21 dalla Cattedrale muoverà la processione di Gesù morto, che attraverserà piazza Duomo, via Manin, porta Corsica, via Gramsci, via Ximenes, via Manetti, via Saturnia, via Depretis, viale Matteotti, piazza Rosselli, via IV Novembre, corso Carducci per terminare di nuovo in Cattedrale.

A Castiglione della Pescaia alle 21 Via Crucis per le vie del borgo medievale con partenza dalla chiesa della Madonna del Giglio.

Alle 20.30 Via Crucis in Pian d’Alma.

A Marina di Grosseto: ore 18 Liturgia della Passione; alle 21 Via Crucis da via del Tombolo alla chiesa

Il venerdì santo si celebra anche la colletta pro Terra Santa, per esprimere con la preghiera e la raccolta delle offerte la solidarietà, il sostegno, la vicinanza di tutti i cristiani del mondo ai fratelli che custodiscono i luoghi santi, specialmente nell’attuale difficile momento che sta vivendo il Medioriente. La Custodia attraverso la Colletta può sostenere e portare avanti l’importante missione a cui è chiamata: custodire i Luoghi Santi, le pietre della memoria, e favorire la presenza cristiana, le pietre vive di Terra Santa, attraverso tante attività di solidarietà, come ad esempio il mantenimento delle strutture pastorali, educative, assistenziali, sanitarie e sociali.

I territori che beneficiano sotto diverse forme di un sostegno proveniente dalla Colletta sono i seguenti: Gerusalemme, Palestina, Israele, Giordania, Cipro, Siria, Libano, Egitto, Etiopia, Eritrea, Turchia, Iran e Iraq.

Di norma, la Custodia di Terra Santa riceve la parte maggiore della Colletta, mentre ciò che rimane alla Congregazione per le Chiese Orientali serve per la formazione dei candidati al sacerdozio, il sostentamento del clero, l’attività scolastica, la formazione culturale, i sussidi alle diverse circoscrizioni ecclesiastiche in Medio Oriente.