Condividi

Da Grosseto tre pullman ad Assisi per “La Toscana da San Francesco”. Celebrazioni anche in città

Da Grosseto tre pullman ad Assisi per “La Toscana da San Francesco”. Celebrazioni anche in città

Una delegazione diocesana partirà il 3 ottobre per partecipare ad entrambe le giornate legate all'offerta dell'olio, altri due pullman il 4 ottobre

Siamo ormai alla vigilia del pellegrinaggio che il 3-4 ottobre porterà “La Toscana da San Francesco”, come recita lo slogan scelto per il gesto della offerta dell’olio per la lampada votiva, che arde dinanzi alla tomba del Patrono d’Italia. La macchina organizzativa, molto complessa, è partita molti mesi fa, coordinata dal vescovo Rodolfo e dal vescovo di Pitigliano-Sovana-Orbetello Giovanni Roncari, e ha coinvolto tutte le diocesi della regione ecclesiastica toscana.

È un pellegrinaggio “alle sorgenti del Vangelo”, perché “Francesco è icona di Cristo e servo della Chiesa”, sottolinea il vescovo Rodolfo. Come scrivono i Vescovi toscani nel Messaggio inviato a tutte le comunità, il pellegrinaggio del 3-4 ottobre “è un’occasione bella (…); è un’opportunità (…); è un impegno semplice (…); è una grazia, come lo fu Francesco per il suo tempo e come lo è stato sempre, in questi 800 anni, per la Chiesa e per gli uomini desiderosi di pace e di bene”.

I numeri della partecipazione sono consistenti: i pullman, da tutta la Toscana, sono circa 50; di questi, 3 da Grosseto (uno il 3 per condurre ad Assisi la delegazione diocesana che vivrà entrambe le giornate; due la mattina del 4). 100 i sacerdoti concelebranti alla Messa solenne che la mattina del 4 sarà presieduta dal Card. Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze e presidente della Cet, nella Basilica superiore di Assisi. All’interno, 500 fedeli, in rappresentanza delle Diocesi toscane, prenderanno parte alla solenne concelebrazione. Altri 800 saranno nella Basilica inferiore, mentre tutti gli altri potranno assistere, grazie ad appositi maxischermi, dal prato antistante la Basilica superiore o, ove per l’afflusso se ne ravvisi necessità, anche dal piazzale antistante la Basilica inferiore. Tutti saranno muniti di apposito pass, distinto per colore in base alla zona di accesso, consegnato sul pullman la mattina della partenza.

Da Grosseto anche una rappresentanza del Comune.

Per coloro che non faranno parte della delegazione diocesana che si recherà nella Città Serafica per l’offerta dell’olio alla lampada votiva (vedere i servizi a pagina VIII), sarà naturalmente possibile vivere qui la festa del patrono d’Italia. In particolare nella parrocchia a lui intitolata.

Ecco gli orari delle celebrazioni:

30 SETTEMBRE E 1 E 2 OTTOBRE, alle ore 18.30, Vespri e triduo a san Francesco

3 OTTOBRE, alle ore 18.30, Vespri solenni. Alle ore 21.00 Transito per la diocesi. Letture interpretate sul transito di san Francesco

4 OTTOBRE, alle ore 7.30 – 11 santa Messa. Alle ore 18.30 santa Messa solenne, cui seguirà un rinfresco nel chiostro. Alle ore 21 grande festa con animazione dei giovani della parrocchia