Condividi

#SDB2019: giornata di preghiera con la fraternità monastica di Gerusalemme

#SDB2019: giornata di preghiera con la fraternità monastica di Gerusalemme

Tanti momenti guidati durante la giornata in cattedrale, che alle 18 accoglierà il card. Tolentino de Mendonca

Al cuore della “Settimana della Bellezza” c’è, sin dalla prima edizione, la preghiera.

Quest’anno, la giornata di giovedì 24 ottobre sarà dedicata all’ascolto della Parola grazie alla presenza della Fraternità monastica di Gerusalemme, che dalla Badia fiorentina arriverà a Grosseto. Nate dal processo di rinnovamento scaturito dal Concilio Vaticano II, su iniziativa del Cardinal Marty, allora arcivescovo di Parigi, e di padre Pierre-Marie Delfieux, le Fraternità di Gerusalemme riuniscono monaci, monache e laici desiderosi di condividere, ciascuno secondo il proprio carisma, una stessa spiritualità: vivere “nel cuore delle città, nel cuore di Dio”. Monaci e monache dedicano parte della giornata al lavoro esterno, il resto alla preghiera.

Nella nostra cattedrale guideranno un’intera giornata di preghiera: alle 10 Messa, poi dalle 11 alle 12.30 “Roveto ardente”: tempo di adorazione eucaristica, con la possibilità di accostarsi ai monaci per un colloquio personale. Alle 12.30 la recita dell’Ora Media, mentre dalle 15 alle 16 di nuovo il Roveto ardente, che preparerà alla lectio divina (ore 16) con condivisione a piccoli gruppi. Infine alle 17.15 il Vespro cantato.

Ma la giornata di giovedì avrà un altro momento altamente qualificante. Alle 18, sempre in cattedrale, arriverà il cardinale Josè Tolentino Calaca de Mendonca, archivista e bibliotecario di Santa Romana Chiesa, che donerà una meditazione su “Discepoli della Bellezza”. Farà seguito un momento di preghiera.

La sera, alle 21, al cinema stella “La parola che manca”: proiezione di alcune opere finaliste alla VI edizione del SiloeFilmFestival 2019. Introdurrà Fabio Sonzogni, direttore artistico della rassegna.