Condividi

Si conclude la “Settimana della Bellezza” 2019

Si conclude la “Settimana della Bellezza” 2019

Ecco le iniziative dell'ultima giornata

“L’auspicio è che questa iniziativa della nostra Chiesa, che porta con sé tanto impegno, germini frutti nuovi in noi, nella città, nel nostro modo di approcciare le situazioni. Oggi, infatti, c’è il rischio che tutte le iniziative diventino esperienze episodiche. Tutto dipende da come il nostro sguardo e il nostro cuore sanno posarsi su ciò che viene offerto loro. La Parola fa così, è come la pioggia e la neve, dice la Scrittura: non torna a Dio senza aver irrigato e fatto fruttificare la terra, cioè la nostra esistenza di singoli, di città, di Chiesa”.

Così il vescovo Rodolfo nel consegnare alla condivisione e responsabilità di tutti i frutti che scaturiranno dalla quarta edizione della “Settimana della Bellezza”, che si chiude oggi (domenica 27 ottobre).

“La forza della parola”: è stato questo il tema indagato grazie al contributo di tanti linguaggi diversi e di tante autorevoli voci, che si sono alternate – come in un’ideale staffetta – da sabato 19 a oggi.

“Il senso di questa proposta resta quello di aiutarci a riscoprire il fascino della parola, uno dei principali strumenti che rendono possibile la comunicazione umana, quella relazione che aiuta a conoscersi, a fare amicizia, a superare le incomprensioni e i pregiudizi. La forza della parola può veramente cambiare il mondo!commenta don Roberto Nelli, direttore dell’ufficio cultura della diocesi di Grosseto Per noi cristiani la parola, nella pienezza del tempo, si è fatta volto. Dio, l’eterno, si è fatto nostro compagno di strada e ha davvero trasfigurato per sempre, al di là di tutto, la parola, le parole, le nostre relazioni”.

La “Settimana”, che è frutto dell’impegno della Diocesi con la Fondazione Crocevia, la collaborazione di Avvenire, Luoghi dell’Infinito, Fondazione Polo Universitario Grossetano e la coorganizzazione del Comune di Grosseto, chiude con due momenti.

Nel pomeriggio di domenica 27 la conferenza conclusiva di don Marco Frisina, biblista e compositore, che ha curato tre giornate dedicate al canto liturgico e che alle 16, in cattedrale, offrirà la meditazione su “La forza e la bellezza della parola nell’espressione musicale”.

Alle 19, negli spazi della parrocchia Madre Teresa di Calcutta, “la bellezza della convivialità: due parole a tavola”, cena preparata dalla stessa comunità parrocchiale della Cittadella per coloro che si sono prenotati.“Come vescovo – conclude mons. Cetoloni – ringrazio tutti coloro che da mesi lavorano per rendere possibile questa iniziativa, le realtà che hanno creduto in questo progetto e ci onorano del loro sostegno e, infine, tutti coloro che sono intervenuti anche ad un soltanto degli appuntamenti, perché la Settimana è uno spazio di crescita comunitaria”.