Condividi

La Chiesa di Grosseto pellegrina ad Assisi

La Chiesa di Grosseto pellegrina ad Assisi

Oltre 850 fedeli sabato 9 novembre vivranno una giornata di preghiera e spiritualità nella Città Serafica, guidati dal vescovo Rodolfo

La data del Pellegrinaggio diocesano ad Assisi si avvicina.

Sabato 9 novembre sono attese nella città serafica non meno di 850 pellegrini della Diocesi per vivere una giornata di spiritualità nell’anno in cui la Toscana ha offerto l’olio per la lampada votiva al Patrono d’Italia.

Rispetto al programma iniziale sono intervenute alcune variazioni, necessarie per consentire ai frati la gestione di un altro pellegrinaggio analogo proveniente da Teramo. “Ad ogni modo – spiega don Marco Gentile, a nome del gruppo che ha lavorato al’iniziativa – gli estremi del pellegrinaggio non cambiano, abbiamo modificato soltanto il programma “interno” della giornata”.

Il nuovo programma:

ore 9.30, ritrovo ad Assisi presso la Basilica Inferiore. L’orario rimane invariato, ma il ritrovo non è più a Santa Maria degli Angeli. I pellegrini potranno scendere al parcheggio Giovanni Paolo II e da lì salire a piedi alla Basilica inferiore (400 metri)

ore 9.45, celebrazione dell’Ora Media e Visita alla Tomba. In Basilica il Vescovo presiederà la celebrazione dell’Ora Media, arricchita da alcuni testi di san Francesco. Al termine, una processione porterà tutti i pellegrini a scendere alla tomba di san Francesco per poi risalire ed uscire dalla Basilica. Questo momento finirà necessariamente entro le 11 per la celebrazione eucaristica di orario della Basilica.

Dalle 11, dall’uscita dalla Basilica inferiore, ogni parrocchia è libera di radunarsi e gestire autonomamente il tempo fino all’appuntamento del pomeriggio (ore 15). L’organizzazione ha suggerito alcuni luoghi francescani da visitare in Città o nelle vicinanze: La Basilica di Santa Chiara, dove si trova anche il Crocifisso di San Damiano che parlò a Francesco (chiude alle 12 e riapre alle 14); il Santuario della Spogliazione (fa orario continuato); San Damiano (chiude alle 12 e riapre alle 14); Basilica di Santa Maria degli Angeli, Porziuncola (chiude alle 12.40 e apre alle 14.30). Ci sono ovviamente anche altri luoghi francescani che però risultano più lontani o inaccessibili con i pullman. Ognuno può organizzarsi secondo le sue necessità e possibilità. Nel libretto che sarà preparato ci saranno anche alcune note storico-spirituali su questi luoghi. Questo tempo è da utilizzare anche per il pranzo (al sacco).

Alle 15 tutti i pellegrini vivranno un tempo per le confessioni nella Basilica di Santa Maria degli Angeli. I sacerdoti saranno disponibili per le Confessioni fino alle 15:40, poi sarà celebrata la Messa presieduta dal Vescovo. Al termine i pellegrini potranno passare per la Porziuncola. Sarà il momento culminante e conclusivo del pellegrinaggio. Terminata la celebrazione ciascuna parrocchia sarà libera di ripartire.
a mattina, terminata la preghiera comunitaria dell’Ora media, all’uscita dalla Basilica inferiore i giovani presenti e che lo desiderano, potranno vivere un momento a loro dedicato. Guidati da don Stefano Papini e dai giovani della pastorale giovanile, potranno fare un piccolo pellegrinaggio a piedi verso la chiesa di San Damiano, dove vivranno un momento di preghiera. Se possibile visiteranno anche il Santuario della Spogliazione, dove è la tomba del venerabile Carlo Acutis. Pranzeranno insieme al sacco e scenderanno a piedi a Santa Maria degli Angeli.