Condividi

L’11 febbraio la Giornata mondiale del malato: le iniziative

L’11 febbraio la Giornata mondiale del malato: le iniziative

Il vescovo Rodolfo al mattino visiterà i pazienti del Misericordia in due reparti, poi alle 16.30 la Messa nella cappella del nosocomio

Come ormai consuetudine, l’11 febbraio in occasione della Giornata mondiale del malato, il Vescovo sarà in ospedale per portare il suo saluto al personale e per incontrare gli ammalati. Quest’anno saranno due i reparti visitati: uno nell’area chirurgica e uno nell’area medica. IL vescovo Rodolfo raggiungerà l’ospedale Misericordia intorno alle 10, sarà accolto dalla direzione sanitaria e aziendale e poi inizierà la visita. Gli studenti del corso di laurea in infermieristica consegneranno a tutti i degenti un piccolo segno-ricordo della Giornata. Il Vescovo tornerà, poi, in ospedale nel pomeriggio, dove alle 16.30, nella cappella, celebrerà la Messa insieme ai volontari ospedalieri, a dame e barellieri dell’Unitalsi, al Cvs e a quanti vorranno condividere questo momento. Il vescovo Rodolfo anche di recente, il 23 dicembre, ha trascorso una mattinata in ospedale per portare il suo augurio di Natale e dare conforto a chi stava vivendo il dolore della malattia. Particolarmente toccante il momento vissuto nel reparto di leniterapia, dove una giovane violoncellista ha eseguito la colonna sonora de “La vita è bella” e “Adeste fideles”, cantata, d’istinto, da tutti i presenti. Poi il Vescovo si è recato nelle camere dove ha incontrato, in forma strettamente privata, gli ammalati, prima di far visita ad altri reparti.