Condividi

Emergenza #coronavirus: Podere Paterno dona 200 chili di formaggio a Caritas

Emergenza #coronavirus: Podere Paterno dona 200 chili di formaggio a Caritas

L'azienda di Monterotondo Marittimo ha consegnato i prodotti caseari alla Bottega della solidarietà grazie alla sinergia con Coldiretti

Una donazione di ben 200 chili di pecorino stagionato da parte dell’azienda Podere Paterno di Tanda Mario e Giuseppe di Monterotondo Marittimo è giunta questa mattina alla Caritas diocesana grazie alla sinergia con Coldiretti. La consegna è avvenuta presso La Bottega della Solidarietà, in via Pisa, l’emporio che consente a circa cento famiglie in difficoltà di poter fare gratuitamente la spesa.

“Le famiglie – spiega Loredana Sauna, responsabile della Bottega – in genere sono segnalate dal centro d’ascolto della Caritas diocesana e delle parrocchie, oppure in alcuni casi anche dai servizi sociali. Facciamo un colloquio, poi vengono inserite in questo percorso e, grazie ad una tessera caricata di un punteggio in base alla composizione del nucleo familiare, possono fare la spesa. In questo momento di emergenza per il Covid-19, per evitare che le famiglie escano di casa, abbiamo molti volontari che ci aiutano a distribuire e a consegnare direttamente a casa delle persone bisognose i generi alimentari. Ringrazio a nome mio, del direttore Enzo Capitani e del vicedirettore della Caritas Luca Grandi l’azienda Podere Paterno per il generoso dono. Sono gesti che in un momento di emergenza come questo acquistano un significato particolare, perché ci testimoniano che sul nostro territorio c’è ancora un modo di fare impresa orientato non solo al legittimo profitto, ma anche ad uno sguardo di attenzione ai bisogni che emergono”.

Coldiretti Grosseto, grazie ai propri produttori di Campagna Amica, anche in passato ha messo a disposizione degli operatori della Caritas le produzioni locali. Queste attività continueranno anche in futuro nella certezza che con un piccolo sforzo di ognuno si può essere utili a tanti.