Condividi

Il tondo del “Cristo” segno del progetto della nuova Caritas

Il tondo del “Cristo” segno del progetto della nuova Caritas

La prof.ssa Antonella De Felice, del liceo artistico “Aldi”-Isis Bianciardi, presenta la riproduzione del tondo in ceramica sbalzata del Cristo crocifisso. L’originale si trovava sulla facciata della piccola ex chiesetta in località Il Cristo, da cui è stato tolto in occasione della permuta di quel luogo. Il tondo fu realizzato negli anni ’60 da Ceramiche Rosellane, società formata da Giancarlo Cartocci, Giuseppe Cianferoni e Rosanna Sampieri. Nei mesi scorsi è stato restaurato gratuitamente dalla cooperativa Atlante e collocato provvisoriamente nell’androne del palazzo vescovile, come richiamo, monito, immagine che aiuti a riflettere. Una volta terminata la nuova sede di Caritas, assieme alla campana dell’ex chiesetta, sarà collocato sul frontone di ingresso. Nel contempo il Vescovo ha chiesto al liceo Artistico “Pietro Aldi”-Isis Bianciardi di realizzare una riproduzione. L’Istituto ha accettato con grande entusiasmo e, nonostante i mesi del lockdown, ha portato a termine il lavoro, veramente bello. L’opera è stata realizzata dalle studentesse Diletta Falconi e Erika Tarallo, che si sono diplomate a luglio scorso, con il supporto della prof.ssa De Felice. L’opera sarà collocata in una edicola che verrà realizzata lungo la strada del Pollino, nelle adiacenze dell’ex cappellina del Cristo, a perenne ricordo.

Vuoi contribuire con un'offerta?

Puoi farlo:

1. usando il bollettino di conto corrente precompilato che trovi all'interno dei depliant disponibili in tutte le parrocchie

2. attraverso l'Iban IT 26Z0760114300000010548584 intestato a Curia Vescovile, corso Carducci 11 58100 Grosseto. Causale: nuova sede Caritas