Condividi

Torna “Ma che storia è?”, con una puntata speciale dedicata al Natale

Torna “Ma che storia è?”, con una puntata speciale                                     dedicata al Natale

Domenica 20 dicembre, ore 19 sul canale Youtube Parrocchia di Santa Lucia

Molti ricordano con piacere “Ma che storia è?”, il contest dei giovani andato in onda, tra maggio e giugno, sul canale youtube della parrocchia di Santa Lucia, subito dopo la fine del lockdown. Un’iniziativa nata in seno alla famiglia francescana della parrocchia di Barbanella e che ha trovato nella pastorale giovanile diocesana una spalla e un ulteriore canale.

“Ma che storia è?”, ritorna. E lo fa con una puntata speciale, che andrà in onda domenica 20 dicembre a partire dalle 19, sempre sul canale Youtube della Parrocchia di Santa Lucia (https://youtube.com/c/ParrocchiaSLuciaGrosseto). Sarà una serata “natalizia”, che vedrà coinvolte le squadre che a maggio parteciparono al gioco di società on line. I giovani si stanno organizzando per augurare buone feste e riprendere da dove si erano fermati!

A condurre la puntata saranno Benedetta D’Onofrio, della Gioventù Francescana di Santa Lucia;  David Nicosia, dell’Azione Cattolica giovani del Cottolengo e don Stefano Papini, in qualità di responsabile del servizio diocesano di pastorale giovanile.

Dietro le quinte uno staff di produzione composto da Chiara Simonetti, Sonia Fastelli, Niccolò Maffei, Michele Zamattia e Alessia Bizzarri.

Le squadre partecipanti: Azione Cattolica Giovani della parrocchia del Cottolengo; Azione Cattolica Giovani della parrocchia San Giuseppe; Gioventù Francescana; Seminario “G.D. Mensini”; Nomadelfia.

Durante lo special verranno svelate grandi novità sulla prossima edizione e naturalmente non mancherà la parte formativa, che avrà – come già in occasione del contest di primavera – in san Francesco, il compagno di viaggio. Lui che nel Natale del 1223, a Greccio, “inventò” il presepe per “vedere con gli occhi della carne i disagi in cui il Bambino di Betlemme si è trovato per la mancanza delle cose necessarie a un neonato; come fu adagiato in una greppia, e come giaceva sul fieno tra il bue e l’asinello”, condurrà i giovani e coloro che si collegheranno per vedere la puntata, verso quella grotta dove Dio si è fatto bambino cambiando per sempre la storia del mondo.