Condividi

“Su misura per te”: è tempo di Festa del Ciao per l’Acr

“Su misura per te”: è tempo di Festa del Ciao per l’Acr

Appuntamento sabato 23 ottobre, ore 15.15, nella parrocchia San Giuseppe

E’ un appuntamento ormai tradizionale, ma che negli ultimi due anni è stato “sacrificato”, assieme a molte attività, a causa della pandemia. E’ la “Festa del ciao”, momento di ritrovo, di amicizia, di condivisione con cui l’Azione cattolica ragazzi inizia ufficialmente, a livello diocesano, il suo cammino annuale.

Quest’anno la Festa del ciao torna finalmente in presenza: sabato 23 ottobre bambini e ragazzi sono attesi nel piazzale della parrocchia San Giuseppe, a partire dalle 15.15, per sancire così l’avvio del loro percorso di crescita. Ciao è la prima parola che tra amici ci scambiamo quando ci incontriamo e quest’anno dirselo sarà ancora più significativo.

“Quest’incontro, che negli anni, ormai, è diventato una bella tradizione – spiegano Fabio Nicosia, responsabile diocesano dell’Acr e don Andrea Pieri, assistente diocesanodà inizio al cammino dell’anno e viene organizzato in base al tema scelto dall’Azione cattolica italiana per le attività formative coi ragazzi. E quindi sul tema “Su misura per te”, che quest’anno caratterizza il percorso, si darà inizio alla festa con un inno cantato e ballato da tutti, a cui seguirà una drammatizzazione ambientata in una sartoria in cui viene confezionato un vestito: ognuno di noi – spiegano Nicosia e don Andra – ha, infatti, il suo vestito su misura, ossia la sua unicità, che nella vita va scoperta e valorizzata”.

La festa del Ciao continuerà quindi con un grande gioco, sempre legato al tema, e ambientato in una sartoria, e terminerà con una merenda finale.

In caso di pioggia le attività si terranno nel salone della parrocchia.