Condividi

«Open church» e molto altro: le date della pastorale giovanile 2021/22

«Open church» e molto altro: le date della pastorale giovanile 2021/22

“Ragazzi, vi chiedo di mantenere la vostra identità! Ho ascoltato le vostre esperienze: il denominatore comune è la
Chiesa, ma non siamo fotocopie gli uni degli altri, né siamo in una sorta di dittatura spirituale! Ci sono i carismi e le identità che ciascuna delle vostre realtà rappresenta e che è ricchezza nella Chiesa, in una logica compensativa nel senso più profondo del termine”.

Era stata questa la raccomandazione del vescovo Giovanni ai rappresentanti delle realtà giovanili della diocesi e i
giovani ne hanno fatto tesoro. Nei giorni scorsi, infatti, l’equipe diocesana di pastorale giovanile ha diffuso il cammino diocesano per i giovani. I contenuti essenziali erano già stati annunciati a settembre, ma in queste settimane
hanno preso definitivamente forma.

OPEN CHURCH

A partire dall’iniziativa che segna la novità di quest’anno: «Open church», ovvero i giovani che incontrano i giovani.
Si tratterà di un vero e proprio tour fra le realtà giovanili della diocesi che si sono rese disponibili ad aprire le porte di «casa» (ovvero la propria parrocchia) per far conoscere agli altri giovani qual è, dal di dentro, il loro cammino, la
loro specificità e la loro identità. Un’iniziativa maturata proprio sulla scorta delle parole del Vescovo, volte a valorizzare le specificità e i carismi di ognuno. Si inizia venerdì 26 novembre dal Cottolengo dove i giovani saranno ospiti dell’Azione Cattolica settore Giovani. La seconda tappa sarà con gli Scout d’Europa il 7 dicembre (parrocchia San
Giuseppe), poi coi giovani di Nomadelfia (a febbraio, la data è da definire), quindi il 25 marzo con la Gioventù Francescana (Santa Lucia), ad aprile col gruppo giovani dell’Addolorata. Open church si chiuderà a maggio con
l’Agesci Grosseto 3, che proporrà il cammino alla Madonna degli scout, sul monte Amiata.

Ma anche altri appuntamenti attendono i giovani.

LA NOVENA DI NATALE sarà vissuta comunitariamente il 16 dicembre nel duomo di Grosseto alle 15 «per favorire la
presenza degli studenti pendolari, anche della Diocesi sorella di Pitigliano-Sovana-Orbetello».

GLI ESERCIZI SPIRITUALI E ALTRO ANCORA

Dal 27 al 29 dicembre, poi, torneranno gli esercizi spirituali, che quest’anno saranno ospitati all’eremo di Valleremita (Ancona), mentre il 13 febbraio tornerà il pellegrinaggio a piedi all’eremo di Malavalle con partenza da Tirli. L’8 aprile, la Via Crucis diocesana dei giovani a Roccatederighi. L’anno pastorale si concluderà il 25 aprile col meeting dei giovani, insieme alla diocesi di Pitigliano, negli spazi della parrocchia di Albinia.