Condividi

Amici della Cattedrale: incontro con la prof. Giannarelli

21

novembre

2015

16

“Dal pellicano alla lucertola: gli animali simbolici nell’arte sacra”, sarà il tema dell’incontro promosso dall’associazione Amici della Cattedrale, che si terrà sabato 21 novembre alle ore 16 nella sala parrocchiale del Duomo (Chiasso degli zuavi 6).

Ad approfondire il tema è stata chiamata Elena Giannarelli, docente di letteratura cristiana antica presso il dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Firenze.

Laureata in Lettere classiche nel 1974 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze, discutendo con il prof. Antonio La Penna una tesi dal titolo L’infanzia nella biografia e nell’autobiografia cristiana antica e riportando la votazione di 110/110 e lode, Elena Giannarelli ha svolto attività prima di assegnista e poi di ricercatore presso la Scuola Normale Superiore di Pisa dal 1974 al 1983. Dopo numerosi soggiorni di studio all’estero (Parigi, Oxford, Berlino), si è specializzata in storia della biografia antica e ha dedicato molti lavori alla presenza delle donne nel primo cristianesimo, alla rappresentazione biografica dell’infanzia, alle “Vite” dei santi, a problemi di esegesi biblica e di filologia patristica. Un altro suo costante oggetto di studio è costituito dal Fortleben di classici greci e latini negli scritti tardo-antichi e medievali, con una particolare attenzione per il Petrarca e, negli ultimi anni, per la letteratura umanistica (Alberti e Quattrocento fiorentino).

Dal 1983 al 2000 ha svolto attività di ricercatore presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze. In assenza di una cattedra di Letteratura cristiana antica, ha collaborato con le cattedre di Letteratura latina, Filologia ebraica, Filologia medievale e umanistica, Storia del cristianesimo antico; a partire dal 1991 ha tenuto per affidamento l’insegnamento di Letteratura cristiana antica fino al 2000, quando è divenuta professore associato di Letteratura cristiana antica presso la stessa Facoltà fiorentina; la conferma in ruolo è arrivata nel 2005, per ritardi burocratici. E’ inoltre da un decennio professore invitato presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale, dove ha svolto corsi di Patrologia e di greco biblico.

Ha fatto parte di gruppi di ricerca nazionali e internazionali, collabora con il settimanale “Toscana oggi” e insegna “Storia di Firenze” presso l’Università dell’Età Libera. Si occupa in particolare di Florentia romana e tardo-antica e della toponomastica della città.

Ha all’attivo più di centocinquanta pubblicazioni.