Condividi

In tre parrocchie il miele della solidarietà per combattere la lebbra

31

gennaio

2016

Domenica 31 gennaio si celebra la 63^ giornata mondiale dei malati di lebbra e l’Aifo (Associazione italiana amici di Raoul Follerau) è presente nelle piazze italiane per offrire “il miele della solidarietà” e materiale informativo.

A Grosseto saranno i giovani della Gioventù Francescana a promuovere l’iniziativa allestendo banchetti in tre parrocchie (S. Lucia, Addolorata e Cottolengo), alle Messe principali e, nel pomeriggio di sabato, alla cappella dell’ospedale Misericordia. Chi vorrà potrà contribuire acquistando il miele della solidarietà, che permetterà di raccogliere fondi per sostenere i progetti socio-sanitari del’Aifo.

La lebbra oggi è una malattia facilmente curabile, ma nelle aree più povere del mondo il morbo continua a colpire molte persone, con oltre 213mila nuovi casi ogni anno (dati Oms 2014).