Condividi

Udienza di Papa Francesco per i venti anni del Progetto Policoro

14

dicembre

2015

Lunedì 14 dicembre una delegazione della diocesi di Grosseto guidata dai referenti locali del Progetto Policoro e della pastorale sociale e del lavoro parteciperà, nella sala Nervi in Vaticano, all’udienza concessa da Papa Francesco per i venti anni del Progetto.

Il viaggio sarà effettuato in treno.

Il Progetto Policoro, frutto del Convegno ecclesiale nazionale di Palermo del 1995 come strumento della Chiesa italiana per contribuire a fronteggiare i grave problema della disoccupazione giovanile nel sud del Paese, si è poi esteso a tutta Italia ed un anno fa è partito anche a Grosseto, grazie all’impegno dell’ufficio diocesano per la pastorale sociale e del lavoro. Il Progetto mira ad evangelizzare la dimensione del lavoro non trovando un’occupazione a giovani che ne sono privi, ma aiutandoli a far emergere l’imprenditorialità che è in loro, verificando insieme strumenti, metodi, possibilità per dare vita ad una attività lavorativa. Sono così nate imprese individuali, ma soprattutto cooperative di giovani, che inserendosi nel tessuto sociale ed economico del proprio territorio, ha permesso a giovani di dare corpo alla speranza.

Papa Francesco ha definito il Progetto Policoro “un segno concreto di speranza per i giovani che vogliono mettersi in gioco e creare possibilità lavorative per sè e per gli altri”. E’ questo il senso dell’intero Progetto.

Nella diocesi di Grosseto l’animatore di comunità è il 27enne Alessandro Corina; il tutor Aldo Turacchi.