Condividi

Il Capitolo della Cattedrale

“Il capitolo dei canonici, sia cattedrale sia collegiale, è il collegio di sacerdoti al quale spetta assolvere alle funzioni liturgiche più solenni nella chiesa cattedrale o collegiale; spetta inoltre al capitolo cattedrale adempiere i compiti che gli vengono affidati dal diritto o dal Vescovo diocesano” (Codice di diritto canonico, can. 503)

Sede: piazza Innocenzo II, 3 Grosseto

Composizione

Mons. Franco Cencioni (nominato il 16 luglio 1960) Proposto del Capitolo

Mons. Umberto Maria Ottolini (nominato settembre 1965) canonico teologo-deceduto il 9 ottobre 2015

Mons. Roberto Nelli (nominato il 12 giugno 1992)

Mons. Piero Caretti (nominato il 25 ottobre 1993), canonico parroco, operaio

Mons. Giovanni Tumiatti (nominato il 1 settembre 1995)

Can. Josè de la Torre (nominato il 29 dicembre 1998)

Mons. Desiderio Gianfelici (nominato il 1 dicembre 2003)

Can. Ivano Rossi (nominato il 1 dicembre 2003) cerimoniere vescovile, sacrista

Can. Claudio Piccinini (nominato il 4 maggio 2007) canonico penitenziere

Can. Pier Mosetti (nominato il 31 ottobre 2009)

Can. Gian Paolo Marchetti (….) segretario

Canonici onorari:

Can. Luigi Corsi (nominato il 1 dicembre 2003)

Can Enzo Mantiloni (nominato il 1 dicembre 2003)

Can Paolo Gentili (nominato il 25 ottobre 1999)

Mons. Pietro Nonna

 

Cronotassi dei Proposti della Cattedrale dal 1525

  • Francesco Cosci (1525-?)
  • Bartolomeo Mignanelli (1558-?)
  • Bartolomeo Restauri (1559-inizi del 1560)
  • Ottavio Pezzotti (1560-destituito nel 1561)
  • Emilio Serafini (1564-?)
  • Giovanni Pedroni (1575, al tempo della visita apostolica di mons. Bosio)
  • Emilio Campioni (eletto l’8 marzo 1592-?)
  • Aurelio Alberti (eletto il 19 novembre 1610-?)
  • Perinto Manneschi (1934-?)
  • Angelo Marescotti (eletto il 5 luglio 1648-? – Dopo la sua morte la dignità propositurale rimase vacante 24 anni per gravi pesi imposti dai Vescovi)
  • Francesco Nuovi (eletto l’11 giugno 1682-?)
  • Antonio Fratini (eletto il 5 gennaio 1686, morto a Roma il 7-3-1709)
  • Clemente Rossi Bertoni (dal?-al? Morto a Orbetello)
  • Filippo Mulinari (dal?-al? Dovette rinunciare perché malvisto dal popolo e dalla comunità per essere stato precettore ai figli di Giacomo Ariosti. Gli fu assegnata poi la pensione di scudi 20 all’anno)
  • Giacomo Malagrida (eletto l’11 aprile 1714-morto nel 1724)
  • Giacomo Manetti (eletto il 26 settembre 1724-morto nel 1743. Il 24 agosto 1742, data l’età avanzata, ebbe come coadiutore Tommaso Luzzi, che gli successe)
  • Tommaso Luzzi (eletto il 1 aprile 1743)
  • Francesco Guarnieri (dal?-al?. Di Arcidosso)
  • Michelangelo Stefanopoli (eletto il 28 giugno 1776. Rinunziò nel 1791 e si fece frate di S. Francesco col nome di frà Bonaventura)
  • Tommaso Luzzi (eletto il 23 maggio 1793, morto il 16 ottobre 1802)
  • Ambrogio Magrini (eletto il 18 dicembre 1802, morto il 21 novembre 1811)
  • Sante Senesparrini (eletto il re giugno 1815, morto il 26 settembre 1859)
  • Antonio Rombai (eletto il 21 giugno 1815, morto il 17 gennaio 1830)
  • Domenico Pizzetti (eletto il 22 maggio 1830, morto il 26 settembre 1859)

Dalla morte di don Pizzetti la Propositura rimane vacante fino al 1868

  • Ascanio Gigli (eletto il 17 giugno 1868. Dette le dimissioni il 25 settembre 1882)
  • Emilio Chiarini (eletto l’8 dicembre 1883, morto il 17 gennaio 1926)
  • Giuseppe Bianchini (eletto il 10 gennaio 1927, morto il 2 aprile 1960)
  • Astutillo Pellegrini (eletto il 1 gennaio 1961, morto il 19 agosto 1991)
  • Franco Cencioni (eletto il 15 aprile 1992-in carica)