Condividi

Santi Patroni

La statua di San Lorenzo venerata in Cattedrale

Patrono della Città e Diocesi è San Lorenzo, diacono e martire, a cui è intitolata la Cattedrale.

La sua festa viene celebrata il 9 agosto con la grande processione serale per le vie di Grosseto e il 10 agosto con il Pontificale solenne e l’offerta del cero da parte del Sindaco della Città.

Compatrona della Città e Diocesi è la Madonna delle Grazie, la cui immagine è venerata nel Santuario Mariano all’interno della Cattedrale.

La Madonna delle Grazie – tavola dipinta di Matteo di Giovann, XV secolo

La festa – organizzata dalla Congregazione Madonna delle Grazie e dal Capitolo della Cattedrale – viene celebrata la prima domenica di maggio, preceduta da una novena nella quale si alternano le Parrocchie cittadine e dal gesto dell’offerta dell’olio per la lampada votiva, effettuata da ognuna delle 50 Parrocchie secondo uno specifico calendario. Ogni cinque anni si tengono le Feste quinquennali.

  • Le feste quinquennali dagli anni ’60 ad oggi

3 maggio 1964 – presiedute da Mons. Enrico Petrilli, vescovo titolare di Apolloniade, Vescovo ausiliare dell’Arcidiocesi di Siena

1969 –

5 maggio 1974 – presiedute dal card. Mario Nasalli Rocca di Corneliano, Prefetto della Casa Pontificia

6 maggio 1979 – con ingresso ufficiale del vescovo Adelmo Tacconi

6 maggio 1984 – presiedute dal card. Bernardin Gandini, Prefetto della Sacra congregazione dei Vescovi

21 maggio 1989 – presiedute da Sua Santità Giovanni Paolo II, in visita apostolica a Grosseto

1 maggio 1994 – presiedute da mons. Angelo Scola, Vescovo di Grosseto

2 maggio 1999 – presiedute da mons. Giuseppe Mani, Ordinario Militare d’Italia

2 maggio 2004 – presiedute dal card. Giovanni Battista Re, Prefetto della Sacra Congregazione per i Vescovi

3 maggio 2009 – presiedute dal card. Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese orientali

4 maggio 2014 – presiedute da mons. Rodolfo Cetoloni, Vescovo di Grosseto

5 maggio 2019 – presiedute da mons. Giovanni Roncari, Vescovo di Pitigliano-Sovana-Orbetello

  • Altri santi, beati, venerabili del territorio
  • Guglielmo di Malavalle (1100 circa – 10 febbraio 1157), eremita e penitente, patrono di varie località della Diocesi, che ne custodiscono le reliquie. In suo onore, da alcuni anni, si tengono i Primi Vespri solenni la sera del 9 febbraio. Venerato in tutta la Diocesi e in modo particolare a Castiglione della Pescaia, Buriano, Tirli, Vetulonia
  • Santa Petronilla
  • Beata Libertesca, pastorella, i cui resti sono conservati nella chiesa di S.Maria Assunta in Buriano
  • Venerabile p. Giovanni Nicolucci di San Guglielmo (Montecassiano 15 luglio 1552 o 55 – Batignano 14 agosto 1621), Agostiniano scalzo, apostolo della Maremma. Le sue spoglie sono custodite nella Pieve di San Martino in Batignano