Condividi

Ringraziamo il Signore del bene che abbiamo veduto compiere, del bene che abbiamo ricevuto o che abbiamo avuto la forza e la gioia di fare. Lo ringraziamo delle tante testimonianze di coraggio, di generosità anche di sacrificio nello stare accanto agli altri. Alcuni lo hanno fatto fino a perdere la loro vita nell’esercizio del loro lavoro o semplicemente nello stare con gli altri. E lo ringraziamo per tutte quelle persone che ci hanno aiutato a credere nell’umanità e nella bontà. E per tutti coloro che, pur nelle ristrettezze di questo anno, ci hanno aiutati a tenere viva la fede, la carità e quindi la speranza…ovunque: nelle nostre case, nelle parrocchie, con la preghiera, con la pazienza, con il dialogo, con la catechesi in famiglia, col pregare insieme o nel parlare di Dio e del bene coi propri figli, come genitori o nonni