Condividi

TRIDUO PASQUALE: gli orari e le modalità di svolgimento in ottemperanza alle disposizioni anti covid

TRIDUO PASQUALE: gli orari e le modalità di svolgimento in ottemperanza alle disposizioni anti covid

Mercoledi santo, 31 marzo, alle 17 in cattedrale la Messa crismale. Diretta sul canale Youtube della Diocesi

La comunità cristiana sta per entrare nel triduo santo, in cui si fa memoria della passione, morte e resurrezione di Cristo. E’ la seconda Pasqua che viviamo nella pandemia, ma a differenza dello scorso anno, c’è comunque la possibilità di partecipare in presenza alle celebrazioni. Essendo in zona rossa occorre avere con sé l’autocertificazione e recarsi nella chiesa più vicina alla propria residenza.

Preludio al triduo pasquale sarà domani, mercoledi 31 marzo, la Messa crismale, che tornerà ad essere celebrata nella Settimana Santa, a differenza dello scorso anno. La solenne concelebrazione durante la quale il Vescovo benedirà gli olii santi, avrà inizio alle ore 17 in cattedrale. Per il rispetto delle norme anticovid sarà omessa la processione d’ingresso: i sacerdoti si troveranno già al posto loro assegnato. Inoltre, a motivo dei posti massimi disponibili in cattedrale, ogni Parrocchia potrà essere rappresentata da un solo laico. La Messa, pertanto, potrà essere seguita in diretta su canale Youtube della Diocesi. Questo il link: https://youtu.be/MZcBR1VEOnQ

  • Giovedi santo

Si commemora l’istituzione dell’Eucaristia e del sacerdozio da parte di Gesù. La Messa “in coena Domini” sarà priva del rito della lavanda dei piedi e non potranno essere distribuiti panini benedetti. È possibile, invece, allestire l’altare della reposizione. In alcune parrocchie sono previsti momenti comunitari di preghiera sempre nel rispetto del distanziamento; non sarà, invece, possibile il giro delle sette chiese: ogni fedele potrà recarsi a pregare nella chiesa più vicina alla propria abitazione e dovrà rientrare entro le 22. I giovani anche quest’anno vivranno «Nel tabernacolo del cuore», la staffetta di preghiera – di cameretta in cameretta – lanciata dal servizio diocesano di pastorale giovanile.

Il Vescovo presiederà la Messa in Coena Domini alle 18 in cattedrale. Diretta sul canale Youtube della Diocesi

  • Venerdi santo

La liturgia della croce con l’ascolto del Passio secondo Giovanni si terrà nelle forme consuete, mentre, nel momento della adorazione della croce, non sarà consentito il bacio, ma sarà solo possibile una genuflessione o un inchino profondo. La sera non potranno essere effettuate processioni, nè Via Crucis itineranti, mentre sarà possibile effettuare la Via Crucis in chiesa senza che i fedeli si muovano dal posto.

In cattedrale alle 17.30 avrà inizio la Liturgia della croce presieduta dal Vescovo, che alle 20,30 poi, guiderà la Via Crucis all’interno del Duomo.

  • La veglia pasquale

La prima grande novità della Veglia sarà negli orari. Dovendo garantire ai fedeli il rientro a casa entro le 22, sarà celebrate ovunque nel tardo pomeriggio. Di per sè potrà essere celebrata in tutte le sue parti «salvo che particolari condizioni impediscano di celebrare in chiesa il rito del lucernario, che in questo caso sarà omesso», specifica l’ufficio liturgico.

La Veglia Pasquale in cattedrale avrà inizio alle 19.

Domenica 4 aprile, Pasqua di resurrezione, il Vescovo presiederà, poi, il Pontificale solenne alle ore 11 (diretta su Tv9), mentre Messe saranno celebrate anche alle 9.30 e alle 18.

Sul sito internet della diocesi (www.diocesidigrosseto) sarà possibile consultare, giorno per giorno, gli orari delle celebrazioni del Triduo pasquale nelle 10 parrocchie della zona urbana.