Condividi

“Il pianeta che speriamo”: Assemblea sinodale del 3 aprile 2022

“Il pianeta che speriamo”: Assemblea sinodale del 3 aprile 2022

L'intervento di don Bruno Bignami, direttore dell'ufficio Cei per i problemi sociali e il lavoro

“Il cammino sinodale può essere un esercizio di alleanze anche per mettere al centro i temi dell’ecologia integrale”. Si può partire da qui per raccontare l’assemblea sinodale di domenica 3 aprile a Nomadelfia, che ha messo a tema i contenuti della Settimana sociale dei cattolici italiani, che si è svolta a fine ottobre a Taranto. A coniugare cammino sinodale e Settimana sociale è stato – davanti ad una platea purtroppo
non numerosa, tanto più che doveva essere un’assemblea tra le diocesi di Grosseto e Pitigliano – don Bruno Bignami, direttore dell’ufficio per i problemi sociali, il lavoro e l’integrità del creato della Cei.

Don Bignami era stato chiamato a raccontare che cosa è stata la Settimana di Taranto e quali addentellati ha e deve avere con la fase sinodale che la Chiesa italiana sta – forse con un po’ di fatica – cercando di
percorrere. Ed è emerso soprattutto il bisogno – ancora una volta – di una conversione pastorale, che deve riguardare anche le strutture ecclesiali, gli spazi, i modi, le scelte che le comunità parrocchiali possono prendere per contribuire davvero a quella ecologia integrale, che Papa Francesco ha decodificato in modo definitivo nell’enciclica Laudato sì. Accanto a don Bignami c’erano anche i quattro delegati che le due diocesi maremmane hanno inviato a Taranto: Marco Franci e don Lorenzo Pasquotti per la diocesi di Pitigliano; Susanna Scifoni e Alessandro Corina per quella di Grosseto.

In questo video l’intervento di don Bignami, dei quattro delegati alla Settimana sociale e del vescovo Giovanni

In allegato le slides presentate da don Bignami