Condividi

A Grosseto p. Solalinde candidato al Nobel per la pace 2017

20

maggio

2017

09:00

A Grosseto p. Solalinde candidato al Nobel per la pace 2017

Sabato 20 maggio Grosseto accoglie padre Alejandro Solalinde, religioso messicano candidato al Premio Nobel per la pace 2017 per le sue battaglie contro i narcos. Nel suo Paese dirige il rifugio Hermanos en el camino di Ixoetec, nel Oaxaca ed è nel mirino del crimine organizzato per le sue denunce contro gli abusi su migranti, donne e bambini.

P. Solalinde interverrà al convegno promosso dalla Fondazione Luciano Bianciardi col patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali, dal titolo: «Migranti: il Messico, il Mediterraneo, l’Italia». Il convegno si terrà nella sala Marraccini della Banca Tema, corso Carducci 14, a Grosseto, aperto dal saluto del vescovo Rodolfo. L’intervento di p. Alejandro, autore del libro «I narcos mi vogliono morto: Messico, un prete contro i trafficanti di uomini», sarà il momento centrale dell’intera mattinata (inizio ore 9) che prevede anche l’intervento di Enrico Calamai, ex vice console italiano in Argentina al tempo della dittatura militare e portavoce del comitato «Verità e giustizia per i nuovi desaparecidos del Mediterraneo».

Alle 12 la tavola rotonda «I migranti nel territorio grossetano», a cui interverranno don Enzo Capitani, direttore di Caritas diocesana, i responsabili dei centri di accoglienza e Clelia Pettini, autrice del libro «Anime sospese». Introdurrà il sociologo Moreno Toigo. Nell’occasione sarà anche presentata la Rete antidiscriminazione grossetana «Nessuno escluso»