Condividi

Ai “Concerti del Chelli” la clavicembalista Arianna Radaelli

30

gennaio

2016

16:30

Sabato 30 gennaio nuovo appuntamento con “I concerti del Chelli”, rassegna promossa dalla omonima scuola di musica della Fondazione Chelli.

Ad esibirsi, nella sala San Paolo del Seminario (via Ferrucci 11, Grosseto) sarà la clavicembalista Arianna Radaelli, che eseguirà musiche di Froberger, Buxtehude e Handel suonando la copia storica del clavicembalo Ruckers del 1637 costruito da Eckehart Merzdorf nel 1987  e messo a disposizione dalla famiglia Bianchi-Ratti.

Arianna Radaelli è nata a Milano, dove all’età di 5 anni ha iniziato lo studio del pianoforte. A nove anni è entrata al conservatorio Verdi di Miano dove si è diplomata nel febbraio 2015. Nell’anno accademico 2014-2015 ha frequentato un master annuale di tecnica e interpretazione pianistica a Cesano Maderno, nel frattempo – nel 2012 – aveva iniziato lo studio del clavicembalo con Giovanni Togni, nella cui classe frequenta attualmente il secondo anno di Biennio di II livello al conservatorio Verdi di Como. Si è aggiudicata il primo premio al concorso clavicembalistico “Amelia Isabella Bianchi” presso il conservatorio Puccini di La Spezia nell’ottobre 2015. Svolge un’intensa attività cameristica al pianoforte, al fortepiano e al clavicembalo. Collabora stabilmente con le classi violino barocco e di viola da gamba del Conservatorio di Milano.