Condividi

Congregazione suore carmelitane teresiane

Congregazione suore carmelitane teresiane

Le suore carmelitane teresiane sono a Grosseto dal 2014, accolte nella Parrocchia Maria SS. Addolorata, nel quartiere Gorarella. Per loro è stata ricavata un’abitazione al secondo piano della casa parrocchiale della carità, inaugurata sempre nel 2014.

Le religiose operano presso il centro di ascolto della Caritas parrocchiale, nel catechismo, nella visita agli ammalati, nella vita liturgica e di preghiera della parrocchia e nel centro Santa Marta.

Comunità religiosa

sr Sharlotte Mullor, superiora

sr Alen Mary Olattupuram

sr Assunta Tharamel Josepf

 

Cenni storici

La congregazione delle suore carmelitane teresiane è sorta in India nella seconda metà dell’800. Ad esserne fondatrice fu la serva di Dio Madre Eliswa.

Nata il 15 ottobre 1831, prima di otto figli, Eliswa apparteneva ad una famiglia agiata. Il suo desiderio, fin da giovanissima, era stato quello di poter servire il Signore e i poveri, ma a quel tempo questo stile di vita non era comune per le donne in Kerala. Così lei acconsentì al desiderio dei genitori di intraprendere la vita matrimoniale. Si sposò con Variad Vakayil, a 16 anni,  e nel 1850 nacque la loro primogenita Anna. Quando la bambina aveva un anno e mezzo, il padre Variad morì. Eliswa trovò consolazione al suo lutto, nella preghiera, nel silenzio e nella solitudine, nelle letture spirituali e nella recita del rosario. Anche la figlia Anna e la sorella Thresia furono attratte dal suo speciale stile di vita e tra loro nacque una vita di solidarietà, che, in qualche modo, può essere considerata il prodromo della comunità religiosa che poi sarebbe sorta.

Grazie all’interessamento di p. Leopold, missionario carmelitano, e dell’arcivescovo Bernardino Baccinelli, Ocd, vicario apostolico di Verapoly, le tre donne furono accolte nel Terz’Ordine delle Carmelitane scalze e presero dimora nel primo convento fatto di bambù. Il 13 febbraio 1866 p. Leopold dette loro lo scapolare marrone e un nuovo tipo di vestito. Questo è il giorno della fondazione della Congregazione delle suore carmelitane teresiane. L’arcivescovo Baccinelli riprese le Costituzioni delle Carmelitane scalze di Genova e le riadattò alle necessità del luogo e dei tempo. L’11 febbraio 1867 fu benedetto il nuovo convento e le suore vi si trasferirono il mese successivo. Il 16 luglio 1868 le tre religiose fecero la loro professione.

Madre Eliswa, la prima religiosa indigena del Kerala e fondatrice della prima Congregazione indigena del Terz’Ordine Carmelitani, moriva il 18 luglio 1913 all’età di 82 anni. Il 31 gennaio 2008 l’arcivescovo Daniel Acharuparambil l’ha proclamata serva di Dio.

Oggi la congregazione ha molte presenze in India e 6 case in Italia, fra cui quella di Grosseto.