Condividi

Anno Santo della Misericordia

“Gesù Cristo è il volto della misericordia del Padre. Il mistero della fede cristiana sembra trovare in questa parola la sua sintesi. Essa è divenuta viva, visibile e ha raggiunto il suo culmine in Gesù di Nazareth”. Inizia così “Misericordiae Vultus”, la Bolla con cui Papa Francesco indice l’Anno straordinario della Misericordia, “tempo favorevole per la Chiesa, perché renda più forte ed efficace la testimonianza dei credenti” (M.V. par 3)

L’Anno della Misericordia si aprirà l’8 dicembre 2015, solennità dell’Immacolata Concezione, festa “che indica il modo dell’agire di Dio fin dai primordi della nostra storia. Dopo il peccato di Adamo ed Eva, Dio non ha voluto lasciare l’umanità sola e in balia del male. Per questo ha pensato e voluto Maria santa e immacolata nell’amore, perché diventasse la Madre del Redentore dell’uomo” (M.V. par.3).

L’8 dicembre saranno trascorsi anche 50 anni dalla chiusura del Concilio Vaticano II.

In quella giornata Papa Francesco aprirà, in San Pietro, la Porta Santa.

La domenica successiva, III di Avvento, il Pontefice ha disposto che la Porta Santa sia aperta nella Cattedrale di Roma, la Basilica di San Giovanni in Laterano e che in ogni Chiesa particolare, nella Cattedrale si apra una uguale Porta della Misericordia.

Nella Diocesi di Grosseto, domenica 13 dicembre alle ore 16 il Vescovo aprirà solennemente la Porta della Misericordia in Duomo. E’ stata individuata la porta laterale destra della facciata della Cattedrale (a cui si accede anche attraverso la rampa).

La Porta della Misericordia resterà aperta per tutto l’Anno giubilare, che sarà chiuso il 20 novembre 2016, solennità di Cristo Re dell’universo.

“In questo anno giubilare – raccomanda il Papa – la Chiesa si faccia eco della Parola di Dio che risuona forte e convincente come una parola e un gesto di perdono, di sostegno, di aiuto, di amore. Non si stanchi mai di offrire misericordia e sia sempre paziente nel confortare e perdonare. La Chiesa si faccia voce di ogni uomo e ogni donna e ripeta con fiducia e senza sosta: <Ricordati, Signore, della tua misericordia e del tuo amore, che è da sempre> (Sal 25,6)”  (M.V. par.25)

In questa sezione del sito saranno pubblicate notizie, proposte, iniziative, segni e informazioni sull’Anno della Misericordia in Diocesi

Articoli sull'Anno della Misericordia nella nostra Diocesi: