San Giovanni Battista

La parrocchia di san Giovanni Battista a Campagnatico affonda le sue radici nei primi secoli del cristianesimo in Maremma. La sua storia si può dividere in due tempi: infatti una Bolla pontificia dell’VIII secolo la nomina come Pieve di Galliano o Waliano, che fu poi con Grosseto e Tucciano una delle prime tre località ottenute dagli Aldobrandeschi in Maremma da parte del vescovo di Lucca. La Bolla nomina Galliano come pieve (“apud ripam fluminis Umbroni”) con chiesa dedicata al “divo Antonio” con “turre” e cimitero.

Il secondo tempo della storia inizia nell’XI secolo con il suo trasferimento sul colle di Campagnatico. Lo spostamento determinò anche il trasferimento del titolo della chiesa, che fu preso dalla nuova (costruita nell’XI secolo o al principio del XII) ancora esistente.

Insieme alla primitiva chiesa di sant’Antonio esiste anche la chiesa di Santa Maria, continuazione della “Cella Sanctae Mariae” risalente al mille), sulle fondamenta della quale venne costruito quello che oggi è santuario mariano diocesano. Questa chiesa, che secondo vari diplomi e rescritti imperiali, apparteneva all’Abbazia del SS. Salvatore, sul monte Amiata, venne soppressa dal Granduca sul finire del ‘700, mentre la Pieve di san Giovanni Battista veniva elevata al grado di Propositura.

La chiesa di Santa Maria, sottoposta ad un importante intervento di restauro, è stata riaperta al culto il 7 ottobre 2001 ed elevata a santuario mariano diocesano dal vescovo Giacomo Babini. Qui vi si venera una bellissima immagine della Vergine col Bambino di Guido di Graziano, in precedenza custodita presso il Museo diocesano d’arte sacra, a Grosseto.

Dal 2003 – Anno del Rosario – il vescovo Franco Agostinelli istituì il pellegrinaggio diocesano a piedi da Marrucheti a Campagnatico, l’ultimo sabato di maggio, gesto di preghiera e di comunità che si rinnova ogni anno.

 

  • Presentazione della placchetta sul Santuario di Campagnatico, per la collana “Ad loca Mariana” curata dall’Istituto per la valorizzazione delle abbazie storiche della Toscana

  • Ingresso del nuovo Parroco don Marius Balint

Comune:Campagnatico

0564 996542/347 115 7495

Parroco don Marius Balint
———————————

Orari Messe
dal 29 novembre 2020-a giugno 2021
feriale ogni martedi e giovadi: ore 16.30*
pre-festivo 16.30 (16 S.Rosario)
festivo 11.30
*Celebrazione nel Santuario Mariano diocesano, preceduta, alle 16 dal Rosario. Al mattino 10-11 adorazione eucaristica sempre al Santuario

giugno-settembre
feriale martedi e giovedi 18.30* (preceduta dal Rosario ore 17.30)
pre-festivo 17.30*
festivo 11.15
*in Santuario

condividi su